Niente sport con i cuccioli

Lo yoga ha lo scopo di unire corpo e mente, allenare la consapevolezza e rendere i nostri corpi più flessibili. Per alcuni appassionati di sport la forma pura apparentemente non era più sufficiente. Il “Puppy Yoga” divenne rapidamente molto popolare e fu offerto in tutto il mondo.

Gli operatori portano nell'aula del corso diversi cuccioli, che possono poi correre liberamente nello studio e coccolare e giocare con i partecipanti durante la lezione di yoga. L'idea di base: i cuccioli dovrebbero offrire ulteriore relax e felicità.

L’Italia vieta il “Puppy Yoga”

Lo yoga con i cuccioli divenne presto popolare anche in Italia e tali corsi potevano essere prenotati in tutto il Paese. Gli attivisti per i diritti degli animali hanno sempre protestato contro questa tendenza. Secondo loro i cani giovani verrebbero sfruttati per affari e addirittura soffrirebbero per i corsi. Si è parlato anche di maltrattamenti sui cuccioli durante le lezioni di yoga, riferisce il “Custode“.

I fornitori contattano sempre più spesso gli allevatori per prendere in prestito cuccioli per i loro corsi. Gli attivisti per i diritti degli animali ritengono che questa attività sia moralmente inaccettabile. E questo ha incontrato orecchie aperte al Ministero della Salute. I politici hanno ora introdotto un divieto ufficiale del “Puppy Yoga” in Italia. Da questo momento i cuccioli non potranno più essere utilizzati per i corsi.

È consentito lo yoga con cani adulti

Un attivista per i diritti degli animali ha anche riferito al quotidiano britannico che i partecipanti sono rimasti così emotivamente sopraffatti dalla presenza dei cuccioli che hanno poi adottato loro stessi i cani giovani senza nemmeno mettere in discussione la loro decisione. Tuttavia, tale comportamento alla fine porta a ulteriori sofferenze per gli animali e deve essere fermato.

READ  "Mi sembra che le accuse contro la Juventus nel caso Suarez al momento siano solo una teoria, vedremo, prevedo nuovi attacchi che ci vogliono punire sia nel secondo, nel derby ..."

Clicca qui per visualizzare i contenuti di Instagram.
Scopri di più nel Protezione dati da Instagram.

A quanto pare il Ministero della Salute la pensa allo stesso modo. Diversi studi di yoga in Italia lamentano già un forte calo dei loro introiti da quando il “Puppy Yoga” non è più consentito. Tuttavia, esiste un'eccezione al divieto emesso. I cani adulti potranno continuare ad essere utilizzati per attività di benessere, compreso lo yoga, e potranno supportare con la loro presenza le attività sportive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto