Microsoft si classifica nuovamente: una nuova controversa funzione di Windows modifica dettagli importanti

Beaumont afferma di aver utilizzato un secondo account utente sul computer per determinare la gravità dei dati raccolti. La funzione Recall non fa altro che acquisire automaticamente screenshot ogni pochi secondi, che vengono poi tradotti in contenuti utilizzabili dall'IA locale. Finiscono in un database nella cartella dell'utente.

Il file di database memorizza tutto ciò che hai visualizzato sul tuo computer in testo semplice. Esistono solo piccole eccezioni, ad esempio il contenuto delle sessioni Edge private non viene registrato, ma ciò non si applica ad altri browser.

Praticamente tutto ciò che un utente fa su un computer viene registrato meticolosamente, anche se è organizzato da un software. Ogni porzione di testo, ogni interazione dell'utente viene registrata. I dati sensibili, come numeri di conto o di carta di credito e password, non vengono ignorati. Anche se elimini attivamente elementi dai tuoi programmi, come le e-mail, il contenuto verrà comunque richiamato.

Inizialmente, Microsoft voleva che la nuova funzionalità fosse abilitata per impostazione predefinita. Dovrebbe essere possibile disattivarlo in un secondo momento tramite le impostazioni, ma gli utenti dovranno attivarsi per farlo (opt out). Ora Microsoft torna indietro: in uno Nuovo post sul blog Lui è[chiamato:[يُدعى:

Stiamo aggiornando la configurazione del PC Copilot+ per offrire agli utenti la possibilità di scegliere di salvare le istantanee utilizzando Recall. Se non scegli di abilitarlo in modo proattivo, verrà disabilitato per impostazione predefinita.

Microsoft sta trasformando l'opt-out in una funzionalità di opt-in. Chi non è d’accordo semplicemente non sarà costretto a svolgere il controverso lavoro. Questo dovrebbe smussare la discussione.

READ  Windows 10: questo è nell'aggiornamento di ottobre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto