Microsoft non ha ancora acquistato Bethesda, Spencer non può difendere l’azienda – Multiplayer.it

In una recente intervista con il capo di Xbox GameReactor Phil Spencer ha evidenziato un dettaglio molto importante che ha preso un po ‘di sottofondo nelle ultime settimane. Ilacquisizione di Zenimax e Bethesda di Microsoft non ancora finito, quindi a questo punto Spencer non può prendere una decisione o parlare a nome dell’azienda in quanto sarebbe illegale.

Questo deve essere sottolineato dato rumore che annunciava l’intenzione di Microsoft di acquisire Zenimax e Bethesda e le successive dichiarazioni dello stesso Spencer. Nonostante sia già stato trovato un accordo tra le due società, e non dovrebbero esserci complicazioni da parte delle agenzie, la vendita sarà ufficiale nei primi mesi del 2023. Per questo motivo, il capo della Xbox fino ad ora poteva parlare solo di quelle che potrebbero essere le intenzioni a lungo termine della sua azienda, ma “non è come se fossi seduto con Todd Howard e Robert Altman a discutere del loro futuro. Perché non mi è permesso, lo sarebbe illegale. Questo non è il lavoro che faccio con ZeniMax. Il mio lavoro non è sedermi e ordinare il loro portfolio e dire cosa fare“, – ha detto in un’intervista.

Ciò di cui ha discusso finora sono i piani a lungo termine dell’azienda. “Voglio che questi fantastici studi creino i migliori giochi che abbiano mai realizzato. A tal fine, io e Todd [Howard] ci siamo seduti al tavolo per discutere. Ci siamo guardati negli occhi e abbiamo detto: “Ok, quali sono i nostri veri obiettivi?” E ha detto: “Voglio fare i migliori giochi che abbia mai fatto e lo voglio Supporto Microsoft per poterli ottenere“.

READ  Aggiorna il percorso Iliad per passare a Iliad 100 Giga Flash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto