Intervista di Enrico Mentana alla maschera di Lucia Azalina: “Non volevo dare il cattivo esempio”

Enrico Menton ha appena fatto il suo debutto in un’intervista a maschera sulle sue notizie in merito La7 e non è passato inosservato. Sui social i commenti si sono divisi tra chi ha parlato di “buon esempio” e anche di “buffonate”. Era la prima volta nelle notizie. Non c’erano ospiti in studio durante il blocco e con la Fase 2 nessuno ha mai indossato una maschera.

Direttore, cosa è cambiato da ieri ad oggi?
“Ad oggi, c’è una chiara richiesta da parte del governo e delle regioni di espandere il più possibile l’uso delle maschere. Il giorno dell’annuncio mi è sembrato inopportuno fare l’esempio opposto, visto che la posizione dell’interlocutore è molto vicina “.

Ma al chiuso, nei negozi e nei ristoranti la maschera era già obbligatoria, ma gli studi televisivi erano sempre l’eccezione.
“Oggi il presidente del Consiglio si è rivolto alle telecamere con una maschera e ha detto che le maschere vanno indossate anche a casa quando si ricevono gli ospiti. Era difficile sentire questa cosa quando la maschera non aveva ospiti a meno di un metro. Anche perché era un ministro, c’era Lucia Azolina.

Da domani dovremmo aspettarci maschere a tutti i colloqui di La7 e altre reti?
“C’è un allontanamento nei negoziati. Cosa c’entra questo con qualcosa? “.

E in altre notizie?
“Non ho iniziato un nuovo corso. Non voglio essere un esempio o una moda. Grazie a Dio non ho bisogno di queste cose per essere notato “.

7 ottobre 2020 (modifica il 7 ottobre 2020 | 22:04)

© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

READ  Doc-In Your Hands Advance, Matilda Jolie: "Prenderò le distanze da Andrea"
Written By
More from Guerino Manna

Can Yaman a Milano per Verissimo: serie 3 ottobre 2020

Tutto sull’intervista di Can Yaman a Sylvia Tofanin per Verissimo, il talk...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *