“Cinque comunicati stampa hanno bloccato la squadra. Non prenderemo 3-0 al tavolo”

L’avvocato del Napoli Matthias Grasani parlato ai microfoniDomenica dello sport“per chiarire la posizione del club dopo essere partito per Torino per fare una partita contro la Juventus:”Il Napoli non è partito perché proprio a differenza di altri casi e di altri club, quando si è concluso l’allenamento del sabato pomeriggio, hanno subito ricevuto una sequenza di messaggi dal reparto prevenzione di ASL 1 Napoli e ASL 2 di Napoli e alle 18.25 quando il Napoli sull’autobus da Castelvolturna era pronto per dirigersi in aeroporto, arrivò anche la carica di capo del Gabinetto delle Regioni della Compagnia, che ne proibì la partenza. Il Napoli ha affrontato un bivio: o violare due disposizioni dell’ente locale, l’unico che governa gli affari di Kovid, e le regole del governatore della Società, oppure restare a casa per rispettare leggi, protocolli e circolari statali del 18 giugno e non giocare una partita di calcio, rischiando problemi penali. . In questa situazione hanno scelto di aderire a protocolli molto chiari, che, a loro avviso, non ci sono le condizioni per lasciare Napoli a Torino, indipendentemente dal fatto che l’aereo fosse privato o meno. In caso di gara casalinga sarebbe stato diverso, credo che la scelta sia stata una grande responsabilità, e l’incontro di domani tra il ministro Spadaforo e Dal Pina potrebbe spiegare il problema.“.

Perché l’altra Asl non ha interferito con le altre squadre?
Non sappiamo cosa stessero facendo le altre Asl, dobbiamo capire se sono uscite o se erano partite in casa. Spostarsi da una regione all’altra non consente al club di giocare in un ritiro, ma il diritto delle autorità locali di concederlo o meno. In un momento in cui questa deroga non è concessa ed è stata scritta due volte ieri dalle autorità locali e dagli enti governativi e oggi confermata dalle autorità sanitarie, Napoli ha cinque denunce che affermano che mancano le condizioni per risolvere questo trasferimento.“.

READ  Ancora la prima squadra del Milan

Farai appello al tavolo per 3-0?
È una storia che non ha segnato una buona pagina sportiva: il Napoli ha solo chiesto di rimandare, non volevano giocare perché avevano 20 persone in quarantena indebolita a cui era vietato muoversi. 3: 0 al tavolo dovrebbe essere controllato, perché non è sufficiente non mostrare la vittoria al tavolo. Se ci sono problemi oggettivi comprovati, e in questo caso la legge dello Stato prevale sulle regole sportive, riteniamo che anche un arbitro sportivo, se nei prossimi giorni verranno valutati verbali di partita, documenti preparati dal Napoli e richieste di trasferimento documentate. , l’offerta può essere posticipata in seguito. Se arriveranno al tavolo 3-0, il Napoli non accetterà in alcun modo questa disposizione, che considera offensiva nella condotta perfettamente lecita dei suoi componenti, e si appella sia alla Corte d’Appello che a Connie per stabilire la verità in cui il pallone non può essere. alla salute di centinaia di persone“.

Agnelli ha detto che l’ASL è intervenuta per il mancato rispetto del protocollo. Qualcosa è andato storto?
L’ASL è intervenuta quando il direttore medico del Napoli ha segnalato i positivi di Zelinsky e di un dipendente Gattuso. A seguito di tale denuncia è stata avviata una macchina protocollo COVID, che si ispira alla circolare di giugno e rispetto alla quale Napoli non ha mai contestato violazioni nella gestione di questa positività.“.

Del messaggio di ADL Agnel?
Non so se sia successo davvero. Il Napoli in piena giornata era sul pullman per andare a Torino, nessun problema, sarebbe andato tranquillamente a giocare, erano questi messaggi a bloccare il Napoli. Il Napoli ha seguito le indicazioni della formazione locale, quindi non ci sono dettagli della sconfitta per la classifica“.

READ  quello che sta succedendo con Juventus-Napoli e l'ipotesi del rinvio

Written By
More from Nevio Udinesi

Il calciomercato della Juventus, Douglas Costa e il super scambio con Chiesa

Douglas Costa (Getty Images) Calciomercato della “Juventus”, “banchieri” cercano di inserire nell’affare...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *