Si dice che un uomo abbia costretto il suo amico a scavarsi la tomba

Un uomo in Russia ha scoperto per caso che un suo amico aveva aggredito sessualmente sua figlia di sei anni. Ora è sospettato di aver commesso giustizia civile. La polizia sta indagando su un omicidio.

Nella regione di Samara, nel sud della Russia, gli stilisti Polizia Stradale In un caso di omicidio dopo presunti abusi su minori. Lo dice, tra l’altro, il “Sun” britannico. Di conseguenza, si dice che un uomo di 34 anni che ha trovato accidentalmente delle registrazioni sul cellulare di un amico abbia aggredito sessualmente la figlia di sei anni del giovane di 34 anni.

Poi, si diceva che il padre avesse scoperto che il suo amico di 32 anni aveva aggredito altre due ragazze. Poi si dice che gli abbia dato un ultimatum: o affrontare la polizia o uccidersi.

Il 34enne ha poi condotto il presunto autore in una foresta. Lì si dice che lo abbia costretto a scavarsi la tomba. Il 32enne è stato ucciso con un coltello e sepolto. Se condannato per omicidio, il padre rischia fino a 15 anni di carcere. Tuttavia, il 34enne afferma che c’è stato un precedente litigio in cui ha accidentalmente ucciso il 32enne con un coltello.

READ  Golden Raspberry: l'avvocato Trump Giuliani nominato per il premio 'Razzie'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto