Quarta tappa del Giro d'Italia – L'Italia festeggia per la prima volta: Milano vince la corsa sprint – Sport

Quarta tappa del Giro d'Italia – L'Italia festeggia per la prima volta: Milano vince la corsa sprint – Sport – SRF


Salta al contenuto

Alcuni articoli su SRF.ch funzionano solo con JavaScript attivato.



Contenuti

  • Jonathan Millan (Liddell Trek) vince la quarta tappa del Giro d'Italia di 190 km da Acqui Terme ad Andorra.
  • L'italiano vince la gara e guida la classifica a punti.
  • Tadej Pogacar ha difeso con successo la maglia rosa di leader della classifica generale.

A 4 chilometri dalla fine il cuore dei tifosi di casa del Giro d'Italia inizia a battere più forte. Filippo Ganna ha lanciato un attacco a sorpresa ed è fuggito dalla piazza poco dopo la cattura del gruppo scissionista. Ma per il due volte campione del mondo a cronometro non è stato così. Le squadre femminili hanno superato il Ghana a circa 500 metri dal traguardo e hanno potuto lottare tra loro per la vittoria.

Un altro italiano se ne è accorto. Jonathan Milan, che ha perso contro il belga Tim Merlier nella terza tappa, ha iniziato la sua corsa in anticipo e ha tagliato il traguardo appena davanti a Caden Groves (Australia) e Phil Bauhaus (Germania). Come l'anno scorso, il 23enne ha potuto festeggiare la sua vittoria al Giro e anche prendere il comando della classifica a punti.

Intanto non ci sono stati cambiamenti degni di nota nella lotta per la maglia rosa. I corridori della classifica generale guidati dal leader Tadej Pogacar (SLO) hanno tagliato il traguardo con il gruppo.

La missione di Geremia

Biniyam Girmay non è riuscito ad intervenire nella gara finale. L'eritreo è caduto due volte su 7 km su strade bagnate fuori Savona ed è stato costretto ad abbandonare il Giro nella quarta tappa. Il giorno prima, il velocista dell'Intermarché-Wanty, che due anni prima aveva vinto una tappa, era arrivato terzo.

Ed è così che continua

Dopo due tappe podistiche, la quinta tappa da Genova a Lucca diventa nuovamente più collinare. In particolare, la salita finale al Montemagno a circa 20 chilometri dall'arrivo, una salita di categoria 4, promette emozioni. Non è da escludere un attacco o un aumento della velocità, tanto che non tutti i corridori più veloci riescono a superare la montagna con il campo. Puoi guardare lo spettacolo dal vivo su SRF Zwei dalle 15:00.


SRF 2, Sport Live, 7 maggio 2024, 14:40;

Scorri a sinistra


Scorri verso destra



READ  Supervulcano in Italia: aumenta la possibilità di un'eruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto