NASA: L’acqua è nella luna illuminata dalla luna vicino alla terra. Una scoperta fondamentale!

Grazie al telescopio SOFIA ha potuto confermare la presenza di acqua faccia a faccia Terra con La luna nella zona equatoriale e illuminata dal sole. Questa è una scoperta molto importante da una prospettiva Missioni di Artemide e per gli astronauti, che dal 2024 potranno tornare sul nostro satellite. Annuncia di cosa si trattava NASA (con teaser Bridenstine) nel corso di una conferenza stampa in corso.

L’acqua sulla superficie della Terra apre nuovi scenari per la NASA

Non sappiamo ancora quanta di queste riserve d’acqua verrà utilizzata sulla luna. Sicuramente un punto di partenza per missioni ed esplorazioni robotiche (e poi umane) regolari lunari che ha catturato le molecole.

Secondo quanto è emerso,acqua sulla luna sarebbe passato attraverso meteoriti che hanno colpito la superficie. A causa della presenza di aree costantemente ombreggiate, le molecole d’acqua sono state in grado di resistere alle difficili condizioni del satellite. Numero stimato 100 ppm 412 ppm (parti per milione) nel primo metro di superficie, ma il totale non è ancora chiaro. Una bottiglia d’acqua spruzzata in un metro cubo di regolite (all’interno di piccole strutture circolari).

Trama interessata Claus Crater Ma in futuro verranno effettuate nuove osservazioni per migliorare l’accuratezza dei dati e ampliare la conoscenza del fenomeno.

Lo ha annunciato Paul Hertz (Direttore della NASA Astrophysics) “Abbiamo avuto segni che l’acqua che conosciamo potrebbe essere presente sul lato solare della luna. Ora lo sappiamo. Questa scoperta sfida la nostra comprensione della superficie lunare e solleva interrogativi intriganti sulle risorse rilevanti per l’esplorazione dello spazio profondo”..

Scoperta grazie al telescopio SOFIA

Questa scoperta è stata annunciata oggi e lo è stata La luna, è stato completato grazie Telescopio SOFIA (abbreviazione di osservatorio stratosferico per l’astronomia a infrarossi). Ha a che fare con telescopio davvero unico considerando che sono rimasto dentro Boeing 747SP, permettendoti di volare ad un massimo di quasi 14 km.

READ  Sei fattori aumentano il rischio

Questo è importante perché a queste altitudini viene superato il filtro naturale dell’atmosfera terrestre (99%) radiazione infrarossa. In questo modo è possibile ottenere informazioni che possono essere catturate solo dai telescopi spaziali, il tutto senza difficoltà di lancio e relativi problemi di manutenzione e controllo.

Telescopio SOFIA misura 2,7 metri con un diametro effettivo di 2,5 metri. Questo permette di studiare il sistema solare e tutte quelle situazioni in cui sono presenti polveri che bloccano la luce visibile (ma non gli infrarossi). Inoltre, la possibilità di muoverti in tutto il mondo ti consente anche di cambiare “punto di vista” su un fenomeno da osservare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto