L’economia globale si sta riprendendo e la Germania è in ritardo a causa della riduzione del debito

  1. Home page
  2. un lavoro

Insiste

Secondo uno studio ci sono segnali di ripresa economica in tutto il mondo. Anche la Germania ne trae vantaggio, ma i tagli al debito rappresentano un ostacolo alla crescita.

MONACO DI BAVIERA – L’economia tedesca rimane debole. Tuttavia, una nuova tendenza sta ora emergendo a livello globale. “Siamo ottimisti riguardo all’economia globale”, ha spiegato Arun Singh, capo economista globale presso l’agenzia di credito Dun & Bradstreet, in un’anteprima dell’economia globale. IPPEN.MEDIA Presente. Ci sono segnali di ripresa, soprattutto nelle “economie avanzate”.

Gli esperti ritengono improbabile un ulteriore rallentamento in Germania. “Rispetto alla Germania, le economie italiana, francese e spagnola dovrebbero svilupparsi relativamente meglio”, ha valutato Singh.

Il freno all'indebitamento frena la crescita economica della Germania, nonostante le aspettative globali positive

Per quanto riguarda lo sviluppo dell’economia tedesca, l’economista vede un ostacolo strutturale: “Una politica fiscale restrittiva sotto forma di contenimento del debito, che limita i nuovi prestiti, rallenterà la crescita per consentire gli investimenti”. . Il Fondo monetario internazionale ritiene che la Germania sia all’ultimo posto tra i paesi industrializzati.

Nel complesso gli economisti dell’agenzia di credito americana sono ottimisti. “Il peggio per l’economia europea è alle spalle e i primi segnali di una svolta ciclica stanno diventando chiari”. Ciò è dovuto principalmente al calo dei prezzi elevati dell’energia, all’inflazione, alla debole fiducia e alle difficili condizioni di finanziamento. Questi hanno rallentato la crescita finora. La pressione sui prezzi rimane elevata, ma sta anche diminuendo.

Secondo il rapporto, l’atteso allentamento della politica monetaria da parte della Banca Centrale Europea stimolerebbe l’economia

Inoltre, si prevede che la Banca Centrale Europea allenterà la politica monetaria nel secondo trimestre del 2024, “il che ha già aumentato l’ottimismo nell’economia e portato a un leggero aumento delle nuove assunzioni”. Il capo economista Singh conclude che le prospettive sono quindi “migliori di quanto non siano state da molto tempo”.

READ  Gli abitanti della città italiana di Napoli sono disperati a causa del rumore insopportabile – “inferno”
Gli economisti americani ritengono che il contenimento del debito rappresenti un ostacolo alla crescita dell’economia tedesca. (Avatar) © Shotshop/Imago

IO Rapporto sullo sviluppo dell’economia globale L’agenzia di credito identifica i paesi emergenti come motori della crescita globale. Dovranno lottare con le conseguenze degli alti tassi di interesse, e ci sono differenze all’interno del gruppo di paesi. Ma sono soprattutto i paesi asiatici, come le potenze economiche Cina, India, Vietnam e Indonesia, a guidare questo sviluppo. Ma secondo gli economisti, anche i paesi africani come il Sudafrica si stanno sviluppando meglio. C’è grande speranza nell’affrontare il problema di lunga data delle infrastrutture energetiche inadeguate.

Conflitti geopolitici ed elezioni come fattori di rischio per la crescita economica globale

Il rapporto individua nei conflitti geopolitici la principale sfida per l’economia. Ciò porta alla conversione delle consegne. Questi nomi però non vengono menzionati nel rapporto. Ma a causa del conflitto in Medio Oriente e degli attacchi dei ribelli Houthi contro le navi mercantili nel Mar Rosso vicino allo Yemen, molte compagnie di navigazione hanno dirottato le loro navi intorno all’Africa, con conseguente aumento significativo dei tempi di viaggio.

Oltre alle interruzioni della catena di approvvigionamento, gli economisti vedono i tempi e l’entità dei minori costi di finanziamento, le conseguenze di politiche più severe e l’impatto dei cambiamenti politici attraverso le elezioni come ostacoli alla crescita economica. L’elezione di Donald Trump avrà conseguenze disastrose. Pertanto, i consulenti continuano a consigliare alle aziende di essere caute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto