Le case Gut Behrami in Italia l’hanno aiutata a vincere medaglie d’oro

Le case Gut Behrami in Italia l’hanno aiutata a vincere medaglie d’oro
Scritto da Andrew Dumpf
| Associated Press

Cortina d’Ampezzo, Italia – Se chiami Cortina la “Regina” delle Dolomiti italiane, allora Lara Gut-Bahrami è la Regina dei Campionati del Mondo di pattinaggio.

Ha senso che lo svizzero, che ha vinto due medaglie d’oro e di bronzo, si senta molto a suo agio nell’elegante località alpina. Dopotutto, Gut-Behrami vive a due ore di distanza, parla la lingua locale e ha familiarità con la dieta italiana.

“Venire qui e parlare in italiano è come essere a casa”, ha detto Jot Bahrami dopo aver aggiunto l’oro nello slalom gigante che corrisponde al suo titolo mondiale in Super J.

Dopo essere arrivata terza su una pista sabato, Jute ha scortato Bahrami a casa sua a Udine per due giorni per riprendersi dalla settimana di apertura di Realms. Ha cucinato da sola, ha dormito nel suo letto e ha incontrato suo marito, il calciatore svizzero Fallon Bahrami.

“È la prima volta che posso tornare nel mio paese ai Campionati del mondo”, ha detto Jot Bahrami. “Si sente bene.”

È anche la prima volta che Gut-Behrami ha vinto una medaglia d’oro ai mondi o ai Giochi Olimpici.

Joet Behrami proviene dal cantone svizzero di lingua italiana del Ticino, ma vive in Italia da due anni da quando ha sposato Bahrami.

“Hanno una casa a Udine e (Bahrami) a Genova, quindi hanno un appartamento a Genova”. “Le piace molto stare al mare, quindi è perfetto per lei – casa in montagna e un’altra al mare”, ha detto Paulie Gott, padre e allenatore del candidato, mentre indossa una maschera con il logo della squadra di calcio del Genoa. .

READ  Roland Garros, Martina Trevison da sotto il canale

Il successo e la calma di Jowet Bahrami appena scoperti sono in netto contrasto con ciò che ho sperimentato negli ultimi anni.

Ha dovuto seguire l’esempio di Roger Federer, che in precedenza era un adolescente prodigio, ed è diventata la prossima superstar svizzera.

Quando Jowett Behrami ha vinto la Coppa del Mondo nel 2016, tutto sembrava essere sulla strada giusta. Poi si è strappata il ginocchio sinistro nei mondi della sua casa a St.Moritz nel 2017, il che ha aiutato Michael Schiffrin a vincere il suo primo titolo in assoluto ea diventare la migliore donna in questo sport.

Quando è tornata la stagione successiva, Gut-Behrami ha parlato di leggere romanzi per trovare la sua pace interiore.

“Ho dovuto rompere il ginocchio per riscoprire me stessa”, ha detto al momento.

Le stagioni successive includevano una relazione tesa con suo padre e chiamate dall’esterno della sua cerchia ristretta per trovare un nuovo allenatore.

“Sappiamo quanto fosse frustrata quando non correva così veloce”, ha detto Gabriela, la madre di Goat Behrami. Eravamo lì per supportarli in questi tempi. Ora ha risposto a questi risultati “.

I risultati consolideranno la reputazione di Jute Bahrami come medaglia in diversi eventi delle Olimpiadi di Pechino il prossimo anno.

Mentre Gut-Behrami era un grande favorito d’oro nel Super-G, era considerato un perdente nello slalom gigante, che è stato all’altezza delle sue aspettative come la gara più competitiva del torneo.

Lo 0,02 secondi di vantaggio di Bahrami su Chevrin giovedì segna la gara femminile di classe GS più vicina nella storia del mondo.

Inoltre, questa è stata la prima vittoria di Jute per Bahrami in una gara di slalom gigante in quasi cinque anni.

READ  Natale, nuovo Dpcm. La spesa prima delle vacanze e poi l'idea di bloccare la mobilità tra i comuni

“E ‘stato davvero bello vederla vincere il Super J. Ma vincere il GS è davvero il massimo”. Di solito rimango calmo, ma per un minuto sono eccezionale.

Mentre Chevrin – che finora ha vinto una medaglia in tutti i colori – sabato sarà il favorito per vincere uno slalom e possibilmente sorpassare Got Behrami come pattinatrice del torneo, Got Behrami sposterà la sua attenzione su un altro obiettivo.

Tornano nelle loro case vicine per rinnovare nuovamente le loro attività prima di riprendere la loro offerta per vincere la Coppa del Mondo per la seconda volta.

Juta segue Bahrami a soli 42 punti dalla capolista Petra Vilhova. 11 gare rimaste e 100 punti ciascuna. Ciò che rende Gut-Behrami più a suo agio è il proseguimento della stagione di Coppa del Mondo con più sprint in Italia in Val di Fassa.

“Godiamoci queste medaglie adesso”, ha detto Pauli Gott. “Poi la prossima settimana, quando riprenderanno i campionati del mondo, faremo solo una gara alla volta. Poi vedremo cosa succederà”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News