Italia Ole, Inghilterra, tesoro!: Ci sono gioie e dolori tra le celebrità

Ole italiano, Inghilterra Oh Weh!
Ci sono gioie e dolori tra le celebrità

La finale del Campionato Europeo suscita emozioni anche tra le celebrità, indipendentemente dal fatto che le loro simpatie siano per la vittoriosa “Squadra Azzurra” o per i “Tre Leoni”. C'è celebrazione e lutto in Inghilterra così come in Italia e Germania.

“Il calcio sta tornando a casa” – Le speranze dei tifosi inglesi di conquistare il loro primo titolo europeo di calcio erano alte. Ma il sogno di vincere il torneo dopo l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea è andato in frantumi. D’altro canto l’Italia può già festeggiare quest’anno la sua seconda grande vittoria. Dopo aver vinto l'Eurovision Song Contest a Rotterdam, il Paese ora sale anche sul trono del calcio europeo.

Naturalmente anche molte celebrità erano entusiaste dell'emozionante calcio di rigore allo stadio di Wembley, vinto dalla Squadra Azzurra. Tra coloro che naturalmente simpatizzavano con gli inglesi c'erano le pop star britanniche Ed Sheeran, Adele e Rita Ora.

“Sta arrivando la Roma”

Sheeran ha pubblicato sulla sua pagina Instagram tre magliette bianche appese ad uno stendibiancheria, due delle quali in taglia per adulti e una maglietta per bambini. Quindi probabilmente era la sua maglietta, la maglietta di sua moglie Sheri Seaborn e la maglietta di sua figlia di neanche un anno.

“Sta tornando a casa”, è stato il semplice commento di Sheeran. Tuttavia, è stato necessario correggerlo rapidamente nella colonna dei commenti del post. “Sta arrivando la Roma, mi dispiace”, ha osservato un utente. Sheeran inizialmente non ha commentato questa vergogna.

Adele, invece, è diversa. Ne ha già parlato sulla sua pagina Instagram dopo la sconfitta dei Tre Leoni. Il cantante posa per la telecamera con indosso una maglietta rossa dell'Inghilterra. Non c'era traccia di dispiacere, solo un sorriso sulle sue labbra. Conciliante anche l'affermazione di Adele riguardo la foto: “Ci avete reso così orgogliosi! Avete portato a casa il nostro gioco e ci avete riuniti tutti”.

L'affermazione della collega Rita Ora va in una direzione molto simile. Immediatamente prima della partita, ha incoraggiato la squadra inglese seminuda sulla sua pagina Instagram. Solo la maglietta che indossava sul corpo impediva qualsiasi visione intima. Dopo la partita è finalmente tornata sui social in accappatoio. “Sono ancora così orgogliosa. È stato un onore vederti giocare. Grazie”, ha scritto.

Come tutti sappiamo, la sofferenza di un uomo è la gioia di un altro uomo. Quindi i tifosi azzurri ora hanno molti più motivi per essere contenti. Non devi andare lontano per trovarli. Massimo Senato, ad esempio, professionista di “Let's Dance” è così felice della vittoria degli uomini del paese di suo padre che ha pubblicato sulla sua pagina Instagram la foto di una celebrazione leggermente più vecchia. “Siiiiii” (“Jaaaaa”) e “Olé olé olé” – non ha bisogno di altre parole per esprimere la sua estasi.

Sembra anche che il cantante Giovanni Zarrella non abbia più voce dopo aver festeggiato la vittoria e preferisca invece usare foto ed emoticon per esprimere la sua emozione sulla sua pagina Instagram. Lo si vede davanti allo stemma italiano con il pugno chiuso. Ha pubblicato solo alcuni emoji, tra cui un pallone da calcio, un cuore e una coppa.

Per quanto ne sappiamo, Sofia Tomala non ha radici italiane. Ma era chiaro che il suo cuore battesse per la squadra di Roberto Mancini. Così ha postato su Instagram una foto con il segnaposto della Roma. La si può vedere in mezzo ai fan che festeggiano. Anche Tomala fa il tifo con un'altra donna tra le braccia. “Sono felice per i miei amici italiani”, scrive.

Mentre gli italiani festeggiano, gli inglesi non hanno altra scelta che riporre le loro speranze nei Mondiali del prossimo anno. E, naturalmente, è rimasta loro la consapevolezza eterna: rigori? Questo non fa per noi.

READ  Musk contro Zuckerberg: è ufficiale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto