Il calciatore dilettante muore all'età di 26 anni dopo aver avuto un collasso

Il calcio italiano è in lutto dopo una partita di calcio amatoriale in Toscana. Un giocatore è morto durante la partita. Aveva solo 26 anni.

E' profondo lo choc nel calcio dilettantistico italiano dopo i fatti della partita tra i club di massima serie Castelfiorentino e Lanciotto Campi. Mattia Giani è morto L'attaccante è morto in maniera del tutto improvvisa durante la partita. È quanto riporta “Bild”.

Quello che è successo? Al 15' della partita, Giani avrebbe tirato un tiro verso la porta avversaria. Poi il dramma: secondo il verbale, il giocatore si è improvvisamente stretto il petto e poi è crollato sul campo. È stato immediatamente allertato il medico d'urgenza e sono state avviate le misure di rianimazione.

A nulla sono però valsi tutti i tentativi di salvataggio. Giani è stato portato in ospedale ma lì è morto. Aveva solo 26 anni. Particolarmente tragico: si dice che sia stata la prima partita di Giani dopo un lungo periodo di sofferenza. Il calciatore era reduce da un grave infortunio ed era appena tornato in rimonta contro il Lanciotto Campi.

Il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni ha detto alla “Bild”: “In un momento come questo non ci sono parole. È una tragedia incredibile e un dolore straziante”. Il club ha anche salutato il suo giocatore, scrivendo su Facebook: “Hai lottato come in campo, con i nostri colori, ma un destino crudele ti ha portato via”. E ancora: “Ci sentiamo onorati di averti conosciuto e apprezzato, prima come persona e poi come atleta, e sentiamo un grande vuoto. Buon viaggio Mattia! Un affettuoso abbraccio alla famiglia”.

READ  Sport Import celebra il suo debutto sul campo in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto