Come ricaricare PostePay | Tecnologia gratuita






Rendere ricarica Passo dopo passo è facile e veloce in qualsiasi momento e ovunque tu sia. Per soddisfare le esigenze dei tanti clienti che hanno scelto questa carta, Poste Italiane ha sviluppato diverse soluzioni disponibili da applicazioni, computer o anche di persona, presso uffici postali o punti vendita autorizzati.

Postepay di Poste Italiane può essere richiesta presso tutti gli uffici postali pagando il costo di emissione e il canone annuale a seconda della tipologia di Postepay (standard Evoluzione) in presenza di a ANDATO utilizzato, ad esempio, per l’offset. Per chi non vuole fare acquisti online, questa può essere una scelta da considerare: le transazioni sono sicure grazie al sistema di Poste Italiane Web Security in accordo con la Direttiva Europea sui Servizi di Pagamento e all’utilizzo delle notifiche. informazioni e avvisi ti permettono di tenere traccia di tutte le transazioni con la carta, e puoi sempre controllare il credito di Poste Pay. Esiste anche IoStudio PostePay, dedicato ai minori che stanno ancora studiando.

Postepay: rifornimento dall’app Postepay

Riavvia Passo dopo passoAppendice tutto è semplice, sia su smartphone che su tablet iOS e Android. In questo caso, il rifornimento può avvenire in due modi diversi: puoi trasferire denaro da una carta registrata a un’altra, tua o di terze parti, oppure effettuare una normale carta di pagamento ricaricabile delle principali catene, ovvero Visa, Visa Electron, MasterCard e VPay.

Come sempre tramite la stessa app è anche possibile controllare il saldo è elenco delle transazioni associato alla tua carta.

Postepay: ricarica dall’app BancoPosta

Download in corso Domanda BancoPosta, disponibile per Mela Android, d’altra parte, può essere caricato sul tuo Steppai o su un’altra persona in due modi diversi. Il primo è anche in questo caso il trasferimento di denaro da un Post-Step nominativo all’altro; la seconda, invece, è dedicata ai titolari di conto BancoPosta con attivo il servizio di home bank.

READ  Volkswagen ID.4, SUV elettrico ha freni a tamburo posteriori. Ecco perchè

Per utilizzare l’App BancoPosta per ricaricare è necessario collegare il proprio numero di telefono carta SIM Usato.

Postepay: rifornimento dai siti di Poste Italiane

Dopo aver effettuato l’accesso poste.it postepay.it Puoi ricaricare Postepay in tre modi diversi: ricaricando Conto BancoPosta tramite apposita banca domestica, con bonifico da una Postepay nominale ad un’altra sul sito postepay.it con carta di pagamento Visa, Visa Electron, MasterCard o Vpay.

Pastepei: rifornimento all’ufficio postale

Crea una mappa passo passo posta è molto semplice: basta andare in uno di rami e richiedere l’operazione pagando denaro contante, con una carta Postamat Master o altro Mappa di Bancopostaincluso. Come con le app, puoi farlo anche tu trasferimento di denaro da una carta Postepay all’altra.

Postepay: ricarica presso altri punti vendita

Se non si dispone dell’applicazione e gli uffici postali sono lontani o chiusi, tabaccherie e relativi punti vendita della rete Servizi Lottomatica consentono di reintegrare il denaro fornendo ai rivenditori un documento di identità in corso di validità (carta d’identità, patente o passaporto), tessera codice fiscale rilasciata dall’Agenzia delle Entrate e tessera sanitaria regionale. È impossibile continuare a lavorare senza la documentazione necessaria.

Inoltre, è importante ricordare che nei punti vendita è possibile ricaricare sulla propria carta o su una carta di terze parti un importo minimo da 1 euro a 997,99 euro per ogni transazione.

Postepay: ricarica presso gli sportelli automatici Postamat

Anche ATM Postamat, ovvero gli sportelli automatici del gruppo, consentono di fare rifornimento con le carte Postepay. Per continuare l’operazione, devi avere: un’altra carta Postepay, BancoPosta o una carta di pagamento seguenti schemi Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro o Vpay.

READ  Mangiare troppe cipolle cotte: cosa succede al nostro corpo?

Passo dopo passo: rifornisci a casa

Postepay può essere addebitata anche a casa richiedendo un servizio AI Postini inclusi di Poste Italiane. Per poter effettuare questa operazione, disponibile solo con un prezzo di ricarica standard, puoi chiamare Centralino Poste Italiane, ottenibile chiamando il numero 803.160, oppure compilando il form al sito web l’azienda richiede un incontro a casa o in ufficio.

Per pagare Poste Italiane è prevista la possibilità di utilizzare non solo Postepay e Postamat, ma anche carte di debito appartenenti al regime Maestro.

Postepay: rifornimento conto BPM

Anche quelli che lo sono titolari di conto corrente di proprietà delle banche Gruppo BPM possono ricaricare la tua carta Postepay direttamente dal tuo computer o app. Una volta effettuato l’accesso alla tua banca di casa, puoi procedere alla richiesta sia sulla tua carta che da una terza parte.

Postepay: ricarica con PayPal

Fino in fondo PayPal puoi trasferire denaro su Postepay senza troppi sforzi una volta stabilita la connessione tra il tuo conto PayPal e la carta che hai. Per ricaricare il tuo saldo effettuando il login, fai clic su Portafoglio e poi ad alta voce Trasferire denaro; selezionata una carta di destinazione, è sufficiente impostare l’importo e fare clic su conferma.

Written By
More from Rocco Miniati

Il meteoroide ha influenzato l’atmosfera terrestre

Nelle prime ore del mattino del 22 settembre, il meteoroide ha accarezzato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *