Cancro alla cervice: gli esperti del Marine Herne Hospital informano i pazienti sul tema del cancro alla cervice

Martedì 23 aprile 2024, il Prof. Dr. Clemens Tempfer, direttore della clinica di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Marien Herne, con la sua équipe sul cancro della cervice e i suoi precursori. Tra gli argomenti dell'evento si annoverano, oltre alla prevenzione, anche le attuali opzioni terapeutiche.

La Clinica di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Marien Herne – Ospedale Universitario dell'Università della Ruhr di Bochum è certificata dal 2017 come unità di displasia ed è quindi specializzata nel trattamento delle donne affette da cancro del collo dell'utero e dei suoi precursori, la cosiddetta displasia. Le persone colpite e interessate possono ora porre le loro domande agli esperti nell'ambito dell'evento per i pazienti.

L'evento si è concentrato su tre temi principali, il primo dei quali riguardava le cause e lo sviluppo della displasia e del cancro cervicale. Le giovani donne sono spesso colpite da cambiamenti nelle cellule della cervice, che possono portare al cancro cervicale. La causa della malattia è il virus HP (papillomavirus umano), che viene spesso trasmesso attraverso il contatto sessuale. In circa il 50% dei casi il sistema immunitario è in grado di combattere il virus e la malattia col tempo scompare da sola.
Nella seconda conferenza è stata presentata la possibilità di prevenzione. La vaccinazione HPV fornisce una protezione efficace contro l’infezione da HPV. Il cancro della cervice è oggi prevenibile quasi al 100% grazie alla vaccinazione HPV, che è unica nel contesto della prevenzione del cancro.

Infine, il team della Women's Clinic si è concentrato sullo stato attuale delle opzioni terapeutiche per il cancro della cervice. Il professor Dott. spiega Clemens Tempfer, Direttore della Clinica di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Marien Herne – Ospedale Universitario dell'Università della Ruhr di Bochum. Per le forme lievi, spesso è sufficiente un attento monitoraggio. In caso di displasia grave, la zona alterata dell'endometrio viene rimossa chirurgicamente per via transvaginale utilizzando un laparoscopio. Non sono necessarie incisioni e il paziente viene sottoposto a una pressione minore.

READ  Muffin veloci alla banana con soli cinque ingredienti

Vuoi seguire questo profilo?

Non perdere gli ultimi contenuti di questo profilo: accedi per ricevere nuovi contenuti dai profili e dalle sedi nel tuo account Alimentazione personalizzata da seguire.

2 Segui questo profilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto