Abbiamo pensato che fosse uno scherzo di Halloween

Orrore in Spagna, dove ieri un uomo è stato visto in mezzo alla strada con un sacchetto di plastica in mano e ha gridato: “Ho una testa, ho una testa”. Dopo aver visitato Halloween, i passanti hanno pensato alla brutta battuta di un uomo che poi ha gettato la sua borsa nella spazzatura. Poche ore dopo la verità divenne chiara: la testa del vicino era stata tagliata all’interno. La scena dell’orrore – secondo i giornali iberici – è avvenuta ieri pomeriggio intorno alle 15:00 a Huelva, in Spagna, vicino al confine con il Portogallo. Arrivando sulla scena, la polizia ha circondato la casa dell’assassino ed è riuscita ad arrestare l’uomo intorno alle 21:00. I testimoni hanno detto alla polizia che “l’uomo ha lasciato cadere il sacco della spazzatura ed è fuggito. Il sospetto ha gridato” ho una testa, ho una testa, ho una testa “. Due vicini lo hanno notato, ma hanno dato un po ‘di peso alle urla, convinti che fosse uno scherzo Poco dopo, inorriditi e scioccati, hanno scoperto la verità.

Fonti vicine agli investigatori hanno detto che il principale sospettato dell’omicidio sarà la nota figura di Huelva, conosciuta con il soprannome di “El Méxicano”. Sebbene all’inizio si vociferava che i due fossero fratelli, in seguito è emerso che la vittima era un vicino e che erano stati spesso visti insieme. Secondo le stesse fonti, “El Mexicano” avrebbe problemi psichiatrici: resta da vedere quale sia stato il movente del delitto.

READ  Maui fa causa alle società elettriche dopo incendi mortali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto