OPERAZIONE F1 VP GP Emilia Romagna a Imola, trionfa Hamilton | Marche campione del mondo Mercedes

OPERAZIONE F1 VP GP Emilia Romagna a Imola, trionfa Hamilton |  Marche campione del mondo Mercedes

L’inglese è davanti a Botas, Riccardo, Quiat e Leclerc

Justa Ferranata

63 ° turno – Hamilton è davanti a Botas, Ricardo, Quiat, Leclerc, Perez, Saints, Norris, Raikkonen, Giovinti. Punti per due Alfa Romeo. Vettel 12th

Round 63 – VITTORIA DI HAMILTON, Campione del mondo Mercedes per la settima volta consecutiva

Round 61 – Hamilton guida l’attacco dei Botas. Poi Ricciardo, Quiat, Leclerc e Perez

Round 60 – Kwiat attacca Riccardo per il podio

59 ° turno – Leclerc difende contro Perez

Round 58 – Perez manca Albon, che poi si gira, e Kvyat – Leclerc

57 ° giro – La safety car rientra, recupera

55 ° giro – Safety car in pista con Hamilton, Botas in testa, poi Ricciardo, Leclerc e Albon non si sono fermati a cambiare gomme. Dietro di loro si sono fermati a piantare i morbidi Perez, Kwiat, Saints, Norris e Raikkonen

Round 53 – Anche Hamilton si ferma. E Russell si è schiantato contro una barriera mentre era dietro una safety car. C’è molta spazzatura sulla pista

Round 52 – Botas torna e mette un soft per provare l’attacco nel finale

Round 51 – Verstappen è fuori! Bandiera gialla e automobile sicura

Round 49 – Ritirata per Magnussen e pit stop per Raikkonen

Round 48 – Leclerc prova ad attaccare Ricciardo

Round 46 – Hamilton ha 13 “su Verstappen e 17 su Botas. Poi Raikkone n, che non si è fermato, Perez, Ricardo, Leclerc e Albon

43 ° giro – Verstappen attacca e sorpassa Botas, che manca il freno. L’implacabile olandese ne approfittò

Giro 40 – Pit stop per Vettel, che però resta immobile per troppo tempo a causa di un problema all’anteriore destro, tanto lavoro è stato vanificato dal problema al pit stop. Rientrato sul sentiero solo il 14

Round 39 – Situazione: Hamilton, Botas, Verstappen, Vettel (non-stop), Raikkonen (non-stop), Perez, Ricciardo, Leclerc, Albon e Quiat

Round 37 – Verstappen all’attacco di Botas per il secondo posto

Round 35 – Hamilton corre con 6 ”su Botas e 7 su Verstappen. Poi Vettel, Raikkonen, Perez, Ricciardo, Leclerc, Albon e Quiat

Round 34 – Vettel, Raikkonen e Latifi devono ancora fermarsi

32 ° giro – Hamilton guida 4 ”su Botas e 5” su Verstappen

Il Giro 30 è un’auto virtuale di sicurezza e pit stop per Hamilton che ne gode. Esci e torna in pista in squadra!

Round 29 – Ritirata in pista per Okona, bandiera gialla

Round 28 – Situazione: Hamilton, Botas, Verstappen, Vettel, Raikkonen, Latifi, Perez, Ricciardo, Leclerc, Albon

Round 27 – Pit stop per Perez

Round 25 – Hamilton continua a muoversi lungo il percorso, ma ora è avanti

Round 24 – Un altro giro veloce di Hamilton prima della pausa

23 ° giro – Si scatena il giro veloce di Hamilton per cercare di raddoppiare i sorpassi dopo la sosta

Round 22 – Hamilton è in testa (ma dovrebbe fermarsi), Botas, Verstappen, Perez, Vettel, Raikkonen, Latifi, Magnussen

Round 21 – Hamilton chiede di rimanere sulla strada per cercare di prendere posizione su Botas e Verstappen

Round 20 – Pit stop per Botas, che torna a Verstappen

Round 19 – Pit stop per Verstappen, anche per lui gomma bianca solida

Round 18 – Pit stop per Sainz sulla gomma gialla centrale

Round 17 – Contatto con Quiat-Albon

Il round 16 è un giro veloce per i bot

Round 15 – Pit stop per Richard, Albon e Quiat, tutti con gomme piene per arrivare alla fine. Ricciardo riesce a stare davanti a Leclerc con i baffi

Round 14 – Leclerc, Norris e Okon ai box per sostituire le gomme. Leclerc impostato solido

Round 13 – I primi tre Bot, Verstappen e Hamilton in 3 secondi

Round 12 – Pit stop per Russell

Round 11 – Situazione: Boots con 2 “su Verstappen e 3” su Hamilton. Ricardo a 15 “da Botas, Leclerc a 17” 5. Pit stop per Giovinti, al liceo

Round 10 – Confermata la conferma delle dimissioni per problemi di gas con pressione idraulica su AlphaTauri

Round 9 – Problemi per Gasley, che segnala che dovrebbe tornare al pugilato a causa di un problema tecnico. Per i francesi una pensione amara fino al quinto posto

Round 8 – Ricciardo è 8 secondi dietro Hamilton

Il 7 ° round è un altro giro veloce di Botta

Round 6 – Saints manca Norris, un incontro completo alla McLaren. Nel frattempo, un rapido cerchio di Botas che cerca di allungarsi. Indagine sui contatti tra Vettel e Magnussen

Round 5 – Hamilton fa il giro più veloce e cerca di attaccare la Red Bull di Verstappen. I primi 3 hanno gomma media, da 4 a 10 (Ricciardo, Gasly, Leclerc, Albon, Kvyat, Norris e Sainz) hanno gomma morbida

Round 4 – Ferrari: sesto Leclerc, quindicesimo Vettel per Alfa Romeo Giavinti

Giraud 3 – Stivali davanti a Verstappen, Hamilton, Ricardo, Gasley, Leclerc, Albon e Quiat

Round 2 – Problemi per una passeggiata che ha toccato la finestra ed è tornata alla fossa per cambiare il naso danneggiato

Round 1 – Vai! La Mercedes è andata subito avanti con Botas, davanti a Verstappen, che ha bruciato Hamilton

– Tutto è pronto per l’allineamento

Distillazione

A Imola tutto è pronto per il Gran Premio dell’Emilia Romagna, il 13 ° round della Coppa del Mondo di F1. Decollano dalla pole la Mercedes di Walter Botas e Lewis Hamilton, seguita dalla Red Bull di Max Verstappen e dall’AlfaTavra di Pierre Gasley. Partenza alle 13.10.

12.55 – Inno nazionale

L’inno nazionale sulla rampa di lancio, cantato da tre ragazzi volanti.

12.30 – Pit lane aperta

I piloti escono dai box per occupare la rampa di lancio, una pit lane aperta.

12.25 – Bel tempo

L’ultimo aggiornamento meteo prevede Ferrari: 18 gradi in aria e al sole.

12.10 – Diamante per Ayrton

Curiosità: i trofei per i piloti sul podio, che riproducono il tracciato di Imola, avranno un piccolo diamante da 0,14 carati sulla curva del Tamburel in onore di Ayrton Senna.

11.55 – 13 costruttori

Alla Formula 1 hanno preso parte 13 designer emiliano-romagnoli: partiamo dalle due squadre ora impegnate: Ferrari e AlphaTauri, l’ex Minardi e Scuderia Toro Rosso, con base nella vicina Faenza; e poi la prestigiosa Maserati, Dallara, capace di podi e Tecno, capace di piazzarsi a punti. Gli altri sono ATS (Automobili Turismo e Sport), De Tomaso, Lambo (emanazione Lamborghini), Osca, Tec-Mec e infine Life of Ernesto Vita, che hanno tentato senza successo di trasformare il motore W12 in gara. Anni.

11.50 – Botas: “Sono pronto”

Stivali: “Ieri è stato molto divertente, ma la gara è considerata qualche ostacolo per vincere, ma mi sento pronto. Sarà una questione di principio, ma mantenere la concentrazione sarà importante “. Hamilton: “È una bella giornata, con il sole, non vedo l’ora che inizi, nessuno sa cosa aspettarsi. Walter vuole vincere, ma anch’io, non guardo la classifica, ma voglio vincere, all’inizio di un lungo rettilineo, vediamo “.

11.46 – leader di Italia e Usa

Due paesi nella storia della Formula 1 in una stagione hanno tenuto tre gare di campionato. In Italia quest’anno – con Monza, Mugello e Imola – solo Stati Uniti, ai Mondiali del 1982, quando le gare si sono svolte a Long Beach, Detroit e Las Vegas. A fine anno altri sei diventeranno Paesi che invece terranno due gare in una stagione: Giappone, Regno Unito, Germania, Spagna e nel 2020 Austria e Bahrain.

11.45 – Leclerc: “Darò il 200%”

Charles Leclerc a poche ore dal via della gara su F1: “Ieri speravo di fare di più, ma correndo oggi darò il 200%, come sempre, per portare a casa un buon risultato”.

11.35 – Mercedes per la storia

Si tratta di un GP importante, soprattutto per la Mercedes, che può conquistare il settimo titolo consecutivo tra i progettisti, un’impresa che nessun team ha raggiunto.

La prima volta 40 anni fa

A 14 anni dall’ultimo Gran Premio di San Marino, vinto da Michael Schumacher sulla Ferrari 248 F1 nel 2006, la Formula Uno torna sul tracciato Enzo e Dino Ferrari di Imola al VP Emilia-Romagna, terzo round della stagione in Italia dopo le stagioni di Monza e Mugel. Sono passati 40 anni dalla prima volta ai Campionati Mondiali Autostradali di Santerno, quando lo stabilimento ospitò il VP italiano al posto di Monza chiuso per ammodernamento. L’anno successivo la pista nei pressi di Milano riprende la corsa tricolore, ma per 26 anni si disputa ad Imola il Gran Premio di San Marino.

Quinto nome inedito

Il nome della gara, Gran Premio dell’Emilia Romagna, è il quinto inedito di questa stagione (dopo Stiria, 70 anni, Toscana – Ferrari 1000 ed Eifel), e l’unico pilota che ha partecipato a Imola in Formula 1 è un veterano Kimi Raikkonen, che ha cinque persone presenti in pista, per la costruzione della quale, in particolare, Enzo Ferrari lavorò anche come consulente, nel 1948. Nel 1953 lo stabilimento fu aperto da una gara automobilistica, cui si aggiunse l’anno successivo il debutto di una macchina da corsa chiamata Conchiglia d ‘Oro Shell, vinto dalla Ferrari Mondial ufficiale di Umberto Maglioli.

Prende il nome da Dean Ferrari

Nel 1970, durante una solenne cerimonia in consiglio comunale, il sindaco di Imola affidò le sorti dell’autodromo all’immagine e al carisma di Enzo Ferrari, intitolandolo al figlio Dean, scomparso nel 1956 a soli 24 anni. Dopo la morte del grande Enzo, nel 1988, fu per dare un segno tangibile di affetto e gratitudine che legava Imola al “Drake” che la catena venne ribattezzata Ippodromo Enzo e Dean Ferrari.

12 emiliani

Dodici piloti dell’Emilia Romagna hanno gareggiato in Formula 1. L’unico ad aver vinto è stato Lorenzo Bandini, nato in Libia da genitori romagnoli. Per il resto ricordiamo Cesare Perdis e Stefano Modena, che sono riusciti a salire sul podio, Alex Zanardi, Mauro Baldi e Pierluigi Martini, che sono riusciti a fare punti, e Nani Galli, Andrea Montermini, Lamberto Leoni, Giuseppe Josepi Ghazipe Mark Apitzel.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News