Una popolare località di vacanza in Italia chiede un “minimo rispetto” e impone il divieto del bikini

  1. guadare
  2. La Germania e il mondo

Insiste

Sole, spiaggia e relax: l'estate è tempo di vacanze. Ma in Italia non bisogna essere troppo impulsivi. Il nuovo codice di abbigliamento prevede multe.

Palermo/Favignana – BEI Maltempo attuale in Germania Pochissime persone sarebbero interessate ad una piscina all’aperto o ad un lago balneabile. Ma almeno in termini di calendario, l’estate si sta avvicinando – e per molti lo sono anche le vacanze al Sud. che importa? Italia Dipinge, ma è meglio familiarizzare con le regole in anticipo. Non solo con le nuove norme sugli autovelox sulle strade italiane. Altrimenti potresti portarti a casa una multa inutile come souvenir.

Costumi da bagno dove non nuoti? L’isola italiana di Favignana mette fine a tutto ciò

Corri dalla spiaggia alla tua camera in costume da bagno. Forse deviazione passando per il supermercato. In molte località turistiche non è raro passeggiare in bikini o in costume da bagno. Tuttavia, la scelta di un abbigliamento arioso non è gradita sulla piccola isola di Favignana, e non sarà tollerata in futuro.

Divieto di indossare bikini: sull'isola di Favignana (a sinistra) l'abbigliamento leggero non è più auspicabile. (Collage) © imago/collage

Come un'agenzia di stampa Dimenticare Secondo quanto riferito, il sindaco di un paradiso turistico della Sicilia occidentale non si vede da nessuna parte. Francesco Forgione mette fine alle striminzite passeggiate per il centro dell'isola.

Chi va in giro per la città o fa shopping in bikini o in topless rischia una multa a tre cifre. Il relativo decreto è firmato dal sindaco ed è valido dal 1 giugno al 30 settembre.

Domanda rispetto: L'Italia si arrabbia per gli abiti leggeri in centro

Coprirsi a meno che non si preveda di farsi la doccia è una questione di etichetta per il sindaco dell'isola italiana. “Dov'è lo scandalo?” Forgione chiede il contrario Dimenticare retorico. A Roma non è consentito passeggiare nel centro della città senza coprire la parte superiore del corpo.

READ  Le 30 migliori recensioni di Cacao In Polvere

Il sindaco aggiunge: “Quello che chiediamo è un minimo di rispetto”. Ci sono altri luoghi, come spiagge e baie, dove si può indossare il costume da bagno, ma: “Non possiamo permettere a nessuno di farlo nei negozi, nelle comunità e nei siti storici”.

Fino a 150 euro: Favignana commina multe a pochissimi tessili

Favignana è descritta come una delle “isole più emblematiche per il turismo costiero” in Italia, scrive l'Agenzia Italiana di Stampa. Quindi la decisione può avere un effetto segnaletico. La normativa però non è nuova: una normativa simile era già stata applicata a Favignana lo scorso anno. Sembra che non ci siano state gravi violazioni delle regole che possano comportare severe sanzioni per i vacanzieri. Le sanzioni vanno dai 25 ai 150 euro.

Il rispetto del codice di abbigliamento deve essere vigilato da un lato dalla polizia municipale e dall'altro dal personale di sicurezza nei siti storici dell'isola. Favignana non è l’unico posto in Italia ad imporre un simile “divieto di bikini” nel centro della città.

Così come la città adriatica Lignano ha emanato tale divieto. L'estate scorsa diverse località di villeggiatura in Italia hanno attirato l'attenzione per diverse sorprendenti norme contro il turismo di massa. Anche le autorità delle Isole Baleari stanno adottando sempre più misure, principalmente contro i vacanzieri che bevono alcolici. Ma anche quelli Gli abiti leggeri sono offensivi per i maiorchini su di me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto