Una maschera aperta? Non c’è bisogno. L’hanno detto tutti i virologi, ma … – Tempo

Una maschera aperta?  Non c’è bisogno.  L’hanno detto tutti i virologi, ma … – Tempo
Franco Bechis

Quasi tutti i virologi più importanti che siamo abituati a vedere in TV ripetono più e più volte che non c’è motivo scientifico per impegnarsi a indossare maschere all’aperto a meno che non ti trovi in ​​situazioni affollate (come a volte i luoghi della vita notturna). Non ci sono quindi ragioni scientifiche che giustificherebbero le decisioni prese da alcuni governatori di aree in Italia, da ultimo Nicola Zingaretti, e che sta valutando l’adozione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in tutto il Paese. In effetti, ci sono più studi che consigliano di vietare l’uso della maschera per troppo tempo, quindi la salute può fare più male che bene.

Tra le altre cose, a settembre l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha raccomandato di richiedere con cautela ai bambini di età inferiore ai 12 anni di usarlo anche in ambienti chiusi, poiché potrebbe anche danneggiare la loro capacità di relazionarsi e apprendere a scuola e nelle istituzioni educative. D’altra parte, in Italia solo i bambini di età inferiore ai 6 anni sono esentati dall’obbligo di indossare la mascherina – anche qui senza prove scientifiche di utilità – all’interno e all’esterno. Pertanto, le maschere imposte a questi impegni danno più idee di abuso di potere politico che di assistenza sanitaria reale. In ogni caso, ecco cosa hanno detto gli esperti italiani sulle maschere da esterno da giugno ad oggi:

“Se non vado, da solo non ho il minimo rischio di contagiarmi per strada, quindi non posso indossare una maschera”. (Giorgio Palu, già presidente della Società Europea di Virologia e Professore Onorato di Microbiologia all’Università di Padova).

READ  L'asteroide 2020 VT4 ha battuto i record di avvicinamento alla Terra e ce ne siamo resi conto solo il giorno successivo - Notizie scientifiche

“Al momento, non ci sono studi controllati che dimostrino che l’uso universale di maschere, cioè al di fuori degli ospedali, Rsa, che sono a rischio, riduce la diffusione di questo virus tra la popolazione”. (Guido Sylvester, docente negli Stati Uniti alla Emory University di Atlanta).

“Il rischio di contagio per strada è molto basso. L’infezione si verifica all’interno quando più persone interagiscono a lungo senza maschere. All’esterno si possono tranquillamente evitare le maschere, ricordandosi però di evitare la folla e di tenersi a debita distanza dalle persone. ”(Antonella Viola, immunologa, responsabile della ricerca della regione irlandese di Padova).

“Per essere infettati per strada, è necessario un contatto stretto ea lungo termine. La maschera va indossata all’esterno solo a contatto con questa tipologia. ”(Pierluigi Lapalco, epidemiologo ed ex coordinatore scientifico della Task Force Puglia sulle Emergenze Coronavirus).

“Puoi stare tranquillamente all’aperto senza maschera, rispettando le distanze sociali”. (Giuseppe Hippolyta, direttore scientifico dell’Istituto Spalanzani).

“Puoi stare all’aperto senza maschera se rispetti la distanza. Non ci si contagia se si rispettano le distanze ”(Massimo Clementi, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia al San Rafael di Milano).

“Per quanto riguarda l’uso delle maschere, in Italia abbiamo spiegato questa misura in modo troppo restrittivo. L’uso esterno della maschera ha poco senso e non è indicato. In realtà è più difficile essere infettati per strada se non sei vicino alle persone. I virus non aleggiano nell’aria e non mi infetto quando cammino. “(Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martin di Genova e membro della Task Force Covid della Regione Liguria).

“In generale, essendo all’aperto, nei giardini, al mare, in montagna, non c’è rischio di contagio anche senza maschera. Il rischio di infezione all’aperto dipende da un contatto ravvicinato e prolungato, che può verificarsi solo in determinate situazioni (come discoteche o riunioni) quando la maschera è protettiva. Il buon senso umano conta sempre. ”(Marco Tinelli, specialista in malattie infettive e tesoriere della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali).

READ  I tatuaggi OLED sono progettati per proteggere e decorare

“Dato che solo una piccola percentuale del virus viene trasmessa all’aperto, non è consigliabile indossare una maschera all’aperto”. (Gimbe Foundation, position paper).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News