rapidamente peggio di MARZO INFEZIONI! Ecco perché il BIOLOGO BUCCI dice »ILMETEO.it

CORANOVIRUS: presto l’infezione sarà peggiore di MARZO! Ecco perché, dice il BIOLOGO BUCCI

Ecco la previsione del biologo Enrique BuchaL’incubo sta per tornare, o restituito, dipende dal punto di vista. Per alcuni virologi il peggio deve ancora venire, e per altri, se rispettiamo le misure prese dal governo, potremmo salvarci in un angolo. Chi parla del peggioramento improvviso della condizione è Enrico BUCHI, Professore di Biologia presso la Temple University di Philadelphia. Un esperto che ha monitorato l’emergenza sanitaria CORONAVIRUS dall’inizio e che lo è ora certamente parla di deterioramento. Buchi ha parlato Repubblica.

La situazione è peggiorata tra il 4 e il 5 ottobre“Da quel momento in poi, le cure intensive e i ricoveri hanno ripreso ad aumentare in modo allarmante. fine ottobre con 1.500 ricoverati in terapia intensiva e 12.000 pazienti Covid nei reparti convenzionali. Questi dati ci spiegano che la mitigazione delle misure “tutte” nel periodo estivo ha permesso di ripristinare la circolazione del virus, che è stata interrotta durante il blocco primaverile “.

L’aumento delle infezioni è dovuto, secondo Bucha, è inevitabile ripresa del lavoro e il sovraffollamento dei veicoli. “Dobbiamo ridurre il numero di persone che utilizzano veicoli contemporaneamente. Non dobbiamo ridurre la libertà di movimento delle persone, ma la loro densità nello stesso luogo”, ha aggiunto. Infine, un attacco al governo. “Dobbiamo chiedere alle istituzioni di mitigare il più possibile i danni alla salute e all’economiasenza perdere tempo. Anche se gli manca, sono stati impreparati per la seconda ondata e hanno posto la responsabilità principalmente sulle spalle del popolo “.

Insomma, una foto che non è solo rosa ma suggerita anche da esperti. Vediamo lo so ciò che ci si aspetta diventerà una realtà, o addirittura, rimarrà solo una previsione.

READ  Cancro alla prostata - L'HPV può causare il cancro alla prostata - nuove scoperte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto