Mikhailovich: le lacrime in TV pensano alla leucemia

Sinisha Mikhailovich fantastico, ma non dimenticare i mesi orribili battaglie contro leucemia. E così è passato più di un anno a partire dal trapianto di midollo osseo, tecnico Bologna ha deciso di raccontare i suoi sentimenti più intimi vissuti durante la battaglia più dura. Lo ha fatto durante una lunga e intensa intervista a “Domenica In” su Rai 1. Durante la quale Mikhailovich non ha fatto nulla per nascondere il suo emozioni.

Venire in studio lo aveva già provocato emozioni. Mara Venier lo ha presentato con le seguenti parole: “Lei p. campione della vita e nella tua vita professionale. ”E subito occhi Ha fatto l’allenatore serbo pellicole trasparenti.

Quindi Mikhailovich ha voluto spiegare come ha fatto ha iniziato il suo incubo: “Tutto è iniziato quando ha iniziato ferire la gamba, Non potrei nemmeno poggiapiedi per terra. Dopo un risonanza magnetica si è scoperto che avevo la leucemia ”.

Nel frattempo, fortunatamente tutto sembra essere risolto. ” 29 ottobre Lui non è qui un anno con trapianto. Ora ho fatto i controlli e tutti i valori sono perfetti. Finalmente sto bene. Ero spaventato, il mio lui coraggio era anche di più. ” Ricordiamo che Mikhailovich ha dovuto combattere in estate anche contro il coronavirus.

Anche questo era importante Verona-Bologna dal 25 agosto 2019. Era La prima partita di Mikhailovich Dopo il malore, una sera il tecnico dei “rossoblù” ricorda bene: “Erano tutti sorpresochiunque poteva parlare. Ero come un morto che cammina, ma lo sono voleva ancora andare allo stadio. “

“L”impegno tutti i tifosi, anche negli stadi dove in un certo senso mi odiano, mi ha dato forza. Molta forza“, Ha concluso Mikhailovich.

READ  Selezione club, rischio 3-0 al tavolo

AMNISPORT | 15-11-2020 23:20

Fonte: Getty Image

Written By
More from Nevio Udinesi

LAMPADA VERDE – A Crotone con l’ingegno del Maestro … E su CR7 …

Tuttavia, ci sono altri argomenti “caldi”. Il Covid-19 blocca il sistema calcistico....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *