Lavoro, riduzione del 50% su contratti stabili. Ipotesi del 100% per chi assume giovani

Manutenzioneipotesi allo studio del governo

La dote iniziale è di 5-6 miliardi. Qui Iv-Pd rende i contratti a termine meno rigidi modifica del decreto dignità per motivi e costi. Riforma degli ammortizzatori associata alla politica attiva

Claudio Clouds

INPS: Covid, i datori di lavoro sono in calo del -42% nei primi 6 mesi

La dote iniziale è di 5-6 miliardi. Qui Iv-Pd rende i contratti a termine meno rigidi modifica del decreto dignità per motivi e costi. Riforma degli ammortizzatori associata alla politica attiva

3 ‘lettura

Un beneficio triennale, che può essere almeno del 50%, per tutti gli occupati stabilmente, indipendentemente dall’età. L’esenzione aumenterà, sempre dopo tre anni, al 100% se i giovani di età inferiore ai 35 anni sono assunti a tempo indeterminato (compreso l’apprendistato), rafforzando così l’attuale incentivo (triennale ma 50%) introdotto dall’ultima Legge di Bilancio, e che per i primi sei mesi dell’anno hanno contribuito circa 40mila contratti stabili, più precisamente 38 574, sulla base dell’ultimo monitoraggio dell’Osservatorio INPS (dato non sottovalutabile al momento del contagio)

L’introduzione condizionata è ancora necessaria in quanto i tecnici dei Ministeri del Lavoro e dell’Economia si occupano delle prime simulazioni e della questione dei costi.

I contratti a tempo determinato non dovrebbero essere inaspriti

Ma l’obiettivo del governo, visti i dati negativi sull’occupazione, è chiaro: “Riportare le aziende alle assunzioni facilitando la firma dei contratti a tempo indeterminato”, ha spiegato il sottosegretario al Lavoro del Sole 24 Ore. Francesco Puglisi. Allo stesso tempo, e sempre per riprendere le assunzioni, inattive da diversi mesi, è auspicabile “non stringere i contratti a tempo determinato”, ha proseguito Puglisi. I dati sull’occupazione ci dicono che regole troppo rigide nel contesto della crisi ostacolano la capacità di dare continuità aziendale alle persone e puniscono le aziende. Per questo, a mio avviso, vale la pena aprire una riflessione sui contratti a tempo determinato “.
Oltre al Partito Democratico, Iv insiste anche per correggere il Decreto di Dignità: il 28 settembre Iv Senators ha introdotto un emendamento al Decreto di agosto che consente di prolungare i contratti per un massimo di due volte senza fissare sanzioni causali e penali dopo i primi 12 mesi fornendo flag M5S).

READ  Guardiano dello zoo dilaniato dagli orsi davanti ai visitatori: l'orrore in Cina

La doppia formazione deve essere ripresa

L’altro lato della medaglia è investire nelle abilità, a partire dalle soft skills e dalle discipline del barile. “Anche grazie ai fondi europei”, ha annunciato Puglisi, “vogliamo ripristinare un doppio sistema di apprendimento che funzioni in mezza Europa, non solo Germania, e gli ITS, istituti tecnici superiori che sono un vero passaporto per l’occupazione. Se proprio lo vogliamo. per intraprendere un percorso di crescita, dobbiamo affrontare con coraggio il disallineamento.

Dote 5-6 miliardi

Per gli sgravi triennali parziali per tutti e fortificati per i giovani si considera una dote iniziale di 5-6 miliardi. Si attendono almeno 20/30 miliardi dal fondo riabilitazione per il pacchetto di lavoro. Una parte di queste risorse dovrebbe essere utilizzata anche per promuovere l’occupazione delle donne, un’altra “vittima indiretta” del Covid-19, che subisce pressioni dal ministro del Lavoro Nunzio Catalfa, incoraggiando in particolare l’assunzione e il sostegno al lavoro. al rientro dal congedo di maternità e alla giustapposizione delle dimissioni “involontarie” e del divario retributivo tra uomini e donne.

More from Liberatore Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *