Foto incredibili che puoi vedere qui!

Il vulcano Etna è tornato in eruzione alla vigilia del 15 agosto 2023. L’aeroporto di Catania è rimasto chiuso per diverse ore e molti voli sono stati cancellati. La mattina del 15 agosto l’aeroporto è stato riaperto e l’attività vulcanica è stata dichiarata terminata. Posizione e video straordinari della nuova eruzione.

Lorenzo Pasqualini meteorite italiano 2 minuti

Il vulcano Etna è tornato in eruzione alla vigilia del 15 agosto. L’intensa attività vulcanica ha causato la chiusura dell’aeroporto di Catania per diverse ore e la cancellazione di numerosi voli, un problema per migliaia di turisti che erano nel pieno delle vacanze estive. Nella mattinata del 15 agosto l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), Osservatorio dell’Etna, ha annunciato: L’attività vulcanica iniziata la sera del 13 agosto è stata dichiarata terminata.

La mattina del 15 agosto, giorno festivo, è stato annunciato che l’attività vulcanica iniziata il 13 era terminata e l’aeroporto di Catania è stato riaperto.

Alle 18:40 UTC del 13 luglio, l’INGV ha segnalato un’attività stromboliana nel cratere di sud-est, che si stava gradualmente intensificando. Questa attività stromboliana si è poi sviluppata in una fontana di lava nelle ore successive, producendo una nube eruttiva che si è dispersa verso sud con i venti. Una potente esplosione è stata segnalata anche nella notte tra il 14 e il 15.

Per diverse ore, dalla mattina del 14 agosto fino alle 6 del mattino del 15 agosto, l’aeroporto di Catania è rimasto chiuso. Molti voli sono stati cancellati e altri sono stati dirottati su altri aeroporti. La chiusura dell’aeroporto di Catania è frequente dopo l’eruzione del vulcano Etna, poiché l’emissione di cenere rende pericolose le operazioni di volo.

READ  La PCR come marcatore per la terapia neoadiuvante
ID video di YouTube=JCayrwY9wXk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto