È morta la star del cinema italiano Gina Lollobrigida

All'età di novantacinque anni, e nonostante la frattura del femore, Gina Lollobrigida si è candidata al Senato italiano lo scorso settembre per un partito separatista di sinistra nel quartiere latino a sud di Roma. Tuttavia all'epoca accettò di “pensarci qualche giorno perché era molto difficile”. Sebbene la cantante, ovviamente, non abbia partecipato alla campagna elettorale, lo ha fatto Ma il leader del partito ha insistito su questo A quel tempo si preoccupava di un’“Italia sovrana” che non dovesse “sottomettersi a nessuno”. Nessuno potrebbe essere un simbolo più appropriato di “Gina Nazionale”, come Lollobrigida fu rispettosamente chiamata per decenni.

“Non ho fatto niente di male”

Inoltre, è stato sottolineato che l'anziana attrice aveva “le idee completamente chiare” e che la sua candidatura promuove anche “la giustizia nei confronti degli anziani”. Lo sfondo è stato un'aspra disputa sulla tutela, per la quale Lollobrigida ha generato molti titoli negativi negli ultimi anni. “Non merito di essere umiliata in questo modo”, ha detto alla televisione italiana nel novembre 2021. “Non ho fatto niente di male. Alla mia età dovrei avere un po' di pace. Ma non ce l'ho. Sono stanco.”

La nota attrice cinematografica ha accusato suo figlio Milko e altri di indebolirla a causa della sua avidità di denaro. Lollobrigida si circondò di un amico molto più giovane, che era, nelle sue parole, “come un figlio per me, e una brava persona”. Tuttavia, la cantante non vuole più vedere la sua prole, motivo per cui il suo stato mentale è diventato un problema nelle aule di tribunale e nei media.

“Lotterò perché siano le persone a decidere, dalla salute alla giustizia”, ha detto Lollobrigida in un’intervista in occasione della sua candidatura “L’Italia sta andando male, voglio fare qualcosa di buono e di positivo”. Con il “Corriere della Sera”. Ha colto l'occasione per rivelare di essere una buona amica di Indira Gandhi e di essere infastidita dai “politici litigiosi”. Il cantante non era necessariamente entusiasta di vincere le elezioni: “Secondo la mia esperienza, nella vita si può vincere e perdere”.

READ  Augsburg: Joe Cocker e Meat Love hanno suonato a Rosenau - tornano i concerti?

Tumulto alla Berlinale del 1986

Lollobrigida è nata a Subiaco, vicino Roma, ed è cresciuta in una famiglia borghese, il padre era un mobiliere. Pertanto, ha ricevuto lezioni private in materie musicali come danza, canto e disegno in tenera età. Nel 1947 si classificò terza al concorso Miss Italia. Tuttavia, quello che scrissi all’epoca sotto “Piani di carriera” era più significativo: “Vorrei usare le mie capacità per fare qualcosa di serio”.

Dopo le prime esperienze teatrali, studiò scultura e pittura e venne scoperta “per strada” per il cinema, ricoprendo inizialmente solo ruoli secondari, forse più per mancanza di soldi che per genuino interesse. “Durante i miei studi all’Accademia di Belle Arti di Roma, mi veniva costantemente chiesto di fare film. Era subito dopo la guerra e avevo bisogno di soldi extra per continuare a studiare”. disse il cantante.

Il sospettoso produttore cinematografico amatoriale e miliardario Howard Hughes la convinse a venire a Hollywood nel 1950. Tuttavia, al primo tentativo non rimase a lungo perché la “gabbia dorata” non faceva per lei.

La svolta arrivò nel 1952 con “Fanfan, l'ussaro” e “Le belle della notte” insieme a Gerard Philippe. Lollobrigida ha deliziato il pubblico internazionale nei panni della ballerina Esmeralda ne Il gobbo di Notre Dame (1956). Il suo partner cinematografico era Anthony Quinn. Seguirono luminari del cinema americano del dopoguerra come Rock Hudson, Tyrone Power, Yul Brynner, Humphrey Bogart e Tony Curtis. In Italia, è apparsa accanto al protagonista Vittorio De Sica in commedie come “Amore, Pane e Fantasia”.

La bellezza del villaggio a piedi nudi denominata “La Bersagliera”

Lì interpretava l'audace Maria de Ritis, soprannominata “La Bersagliera” (La Tiratrice), una bellezza contadina molto povera, scalza, circondata da uomini ma che si comportava sessualmente in modo impeccabile. In cambio, integra il modesto reddito familiare con alcuni “viaggi tortuosi” a fianco di un asino. Naturalmente c'è un lieto fine romantico. Il ruolo di leadership di una donna indipendente e sicura di sé divenne il segno distintivo acclamato di Lollobrigida per tutta la sua vita in Italia.

READ  Intervento all'anca per Carl Verdone: "Non potevo più camminare"

Per inciso, in una continuazione della sitcom del 1955, fu sostituita, tra tutti, da Sophia Loren, dando motivo in Italia di sospettare una rivalità permanente tra i due. Ma Lauren ha detto riguardo alla morte della sua collega che “si è sentita molto scioccata e molto triste” a causa di ciò.

Negli anni '70 l'artista lavorò principalmente come fotografa e fotografò celebrità come Fidel Castro, che, secondo la leggenda, si innamorò subito di lei, e Henry Kissinger. Lollobrigida una volta descrisse il suo stile di artista visiva come “potente, dinamico ed espressivo”. Giacomo Manzo (1908 – 1991) è stato un modello in questo senso.

“Dovevamo pensare positivo”

“Cerco di esprimere le emozioni che ho provato nella mia vita”, ha spiegato Lollobrigida delle sue opere, tra cui la statua “Esmeralda”, che è alta cinque metri e ha un significato simbolico. Una giovane donna con un pugnale alla cintura balla selvaggiamente con una capra che salta: “Prendete la mia statua di bronzo in piazza del Duomo, per esempio”. [in Pietrasanta nahe Lucca]. Rappresenta la fame nel mondo: sapevo cosa significava avere fame durante la guerra. Ma subito dopo la fine della guerra dovevamo pensare positivo, sorridere ed essere pieni di fantasia ed energia, così ho disegnato i personaggi dei miei film come La Bersagliera, La regina di Saba ed Esmeralda.

“Chi non fa nulla invecchia più velocemente.”

Nel 1981 fece esperienza come presidente di giuria in un festival cinematografico in Canada, e cinque anni dopo presiedette il comitato decisionale della Berlinale, dove scoppiò uno scandalo improvviso perché Lollobrigida annunciò pubblicamente di aver prodotto il film pluripremiato “Stammheim ” sulla storia, che la banda Baader non aveva approvato. Meinhof. La giuria ha votato a favore della decisione con sei voti contro cinque.

READ  Nasce in Italia “VatiVision”, il Netflix della religione

La Lollobrigida si dimostrò nuovamente attrice nel 1988 nella serie americana “Falcon Crest”, e poco dopo nella serie italiana in tre parti “The Roman”, dove interpretò la madre dell'attrice protagonista, fino a “La guerra sul set”. “. . A 88 anni, la cantante non vedeva l'ora di tornare nel mondo del cinema, a condizione che il regista Steven Spielberg le dicesse: “Sento che la mia mente funziona meglio che mai. Chi non fa nulla invecchia più velocemente”.

La critica e Marilyn Monroe

Dopo diverse apparizioni cinematografiche e televisive, il controverso artista si è dedicato alla scultura e occasionalmente ha parlato di politica. Nel 1999 si candidò senza successo per la coalizione elettorale di Romano Prodi al Parlamento europeo.

“Essere popolari è divertente, ma non è facile”, ha detto Lollobrigida, riferendosi alla sua amica temporanea Marilyn Monroe, che era una “persona debole” perché “ha sempre desiderato un uomo che amasse solo lei”. Ma questa è una “vergogna” per le donne importanti, perché gli uomini sono molto gelosi. Quasi a dimostrarlo, Gina Nazionale affermò in vecchiaia di non essersi mai innamorata, ma di aver sempre mantenuto solo amicizie.

Nel 1949 Lollobrigida sposò il medico sloveno Milko Skovic, che allora era tra i rifugiati alloggiati nello studio cinematografico rumeno di Cinecittà. L'attrice divorziò da lui nel 1971 dopo cinque anni di separazione. Come ha ammesso Lollobrigida nel 2006, da più di vent'anni aveva una relazione segreta con l'uomo d'affari spagnolo Javier Rejao, che ha subito descritto come una “frode matrimoniale”.

L'attrice e artista è morta all'età di 95 anni, secondo il ministro della Cultura italiano Gennaro Sangiuliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto