Calciomercato Inter, rottura con l’ambiente

L’Inter ha rotto l’ambiente di uno dei nomi famosi. Così la dirigenza nerazzurra ha deciso di vendere il giocatore

Beppe Marotta (Getty Images)

Tutti “Inter sembra che il caso sia simile a Icardi un anno e mezzo fa, ovvero una rottura tra l’ambiente del giocatore e la dirigenza dei “nerazzurri”. La domanda è Marota ha deciso di accontentarsi della cessione del giocatore, cosa che farà anche a fine stagione Lavtar Martinez. Tuttavia, per le ex gare non ci sono problemi di comportamento, solo economici.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la furia di Morota | “Boicottiamo le nazionali”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato della “Juventus”, Dybala a vuoto | Super scambio in Premier!

Lavtar Martinez (Getty Images)

Inter, vendita Lautaro: Barcellona in pole

La distanza tra la richiesta dell’ambiente circa Lavtar Martinez e la proposta di Beppe Marota è molto ampio. Gli agenti argentini vogliono però stipendi di almeno 7-8 milioni di euro a stagioneInter non intende andare oltre il 5. La pausa che era nell’aria, e l’amministratore delegato nerazzurro valuta le proposte che arriveranno a fine stagione per trasferire l’attaccante.

Inter Lauter
Lavtar Martinez (Getty Images)

La squadra che ti interessa di più Lavtar Martinez e Barcellonachi vuole tornare in ufficio dopo un malinteso riscontrato in estate. La crisi dovuta a Cowdy-19 è stata decisiva, ma con nuova leadership e dimissioni Bartomev, le cose possono cambiare. IlInter per privarsi di Lautrec, vuole almeno 70 milioni di euro, e dei catalani – un club in pole position, visti gli accordi già trovati con il giocatore per uno stipendio di circa 11 milioni all’anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Inter, Conte non decolla L’attacco per i grandi è pronto

READ  Emerson salta alcuni passaggi

Calciomercato Milan, miglioramento del grano | Ottimo offerto all’estero!

Nevio Udinesi

"Amico degli animali ovunque. Giocatore sottilmente affascinante. Piantagrane certificato. Professionista televisivo. Lettore. Ninja alcolico."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *