Azure Lab Services è ora integrato in Microsoft Teams

Team Microsoft continua a crescere ed è ora un elemento chiave della strategia di Microsoft. L’ultimo aggiornamento porta funzionalità Servizi di Azure Lab. È progettato per rendere la vita più facile agli studenti, ma l’insegnamento non è l’unico caso d’uso.

Che cos’è Azure Lab Services e come funziona l’integrazione con Microsoft Teams

Microsoft Azure Labs è un Servizio Azure che consente un semplice tocco per offrire l’accesso a macchine virtuali preconfigurate. Il campo del suo utilizzo è l’educazione: workshop, corsi, formazioni, ma anche hackathon. Chi li gestisce dovrà solo definire le caratteristiche macchina virtuale e poi Azure Labs Services si occuperà della creazione, gestione e distribuzione tra i partecipanti, che potranno accedere ai singoli spot virtuali sui quali è installato il software necessario per corsi ed esercitazioni.

L’integrazione con Teams semplifica ulteriormente il processo e consente di completare l’intero corso, che include anche attività pratiche senza lasciare il programma. Queste sono funzioni implementate:

  • Gli allenatori possono creare Laboratorio e gli studenti possono accedervi in ​​team senza dover navigare attraverso i servizi del sito Azure Lab Services
  • Single Sign-On (SSO) per ogni team di Azure Lab Services
  • I responsabili dei canali del team e del laboratorio non devono gestire due elenchi diversi: l’elenco degli utenti del laboratorio viene popolato automaticamente in base ai membri del team e sincronizzato automaticamente ogni 24 ore
  • Dopo aver pubblicato il modello VM iniziale, il numero di macchine virtuali nel Lab si adatta automaticamente agli utenti del team.
  • I responsabili del team e del laboratorio non saranno disponibili per i loro team e gli studenti avranno accesso solo alle macchine virtuali create appositamente per loro.
  • Gli utenti verranno registrati automaticamente nel lab e le macchine virtuali verranno assegnate automaticamente al primo accesso dopo la pubblicazione del lab. L’invio degli inviti è facoltativo.
READ  Call of Duty: Black Ops Cold War è in fase di test: Call of Duty si reinventa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto