WhatsApp prende in giro Telegram e Signal

WhatsApp prende in giro Telegram e Signal

Dopo l’infruttuoso annuncio delle sue nuove linee guida, WhatsApp è ancora impegnata a raccogliere le incomprensioni e la disinformazione che sono circolate da allora. In un post sul blog L’affiliato di Facebook ha annunciato di voler utilizzare l’app stessa. L’ingresso inizia umilmente con una dichiarazione che “hanno pensato a come comunicare meglio i cambiamenti” – e finisce con un’ironia appena convincente nei confronti di due dei suoi concorrenti più importanti: Telegram e Signal.

Lo sfondo è quello che è stato aggiornato Termini di utilizzo di WhatsApp che puoi leggere quiOltre alla modifica della politica sulla privacy, Che può essere trovato qui. WhatsApp vuole usarlo per rendere più trasparente il modo in cui i dati vengono raccolti e utilizzati quando gli utenti privati ​​comunicano direttamente con altre società tramite WhatsApp, ad esempio nel servizio clienti.

Alcuni utenti e individui dei media hanno interpretato in modo errato i documenti in modo che WhatsApp volesse condividere più dati con Facebook in futuro, anche in Germania, in modo da poter indirizzare gli annunci dei social network e creare suggerimenti di amicizia dai contatti telefonici.

Cosa vuole esattamente fare WhatsApp in futuro, tuttavia, l’azienda deve ancora compilare e spiegare in una pagina chiaramente definita. Le informazioni disponibili finora sono distribuite in vari post del blog, come questo èE il questo è E il questo è.

Le nuove regole avrebbero dovuto entrare in vigore originariamente dall’8 febbraio e la scadenza è ora il 15 maggio. WhatsApp ha prorogato il termine per chiarire il malinteso. Tuttavia, gli utenti di WhatsApp devono accettare le regole entro il 15 maggio, altrimenti non potranno utilizzare l’app per chattare o effettuare chiamate.

READ  Morris Safety - appare il 23 marzo

Dichiarazioni involontariamente strane da WhatsApp

Il post del blog afferma che l’obiettivo di WhatsApp “è che tutti conoscano il background del nostro supporto per la crittografia end-to-end e che tutti abbiano fiducia nel nostro impegno per la privacy e la sicurezza dei nostri utenti”. Ecco perché WhatsApp utilizzerà la sua funzione di stato per “condividere i nostri valori e annunci direttamente in WhatsApp”.

Quindi il testo diventa inconsciamente strano. Prima di tutto, si dice che WhatsApp vuole “provare di più per garantire chiarezza tra i nostri utenti e prevenire malintesi”. D’altra parte, “di più” è puro discorso di pubbliche relazioni perché indica che gli sforzi fatti finora sono stati molto buoni. D’altra parte, nulla è spiegato in modo più dettagliato nel post del blog stesso rispetto a prima, è solo collegato a molti altri post del blog.

Quindi, è stato affermato nel testo che WhatsApp mostrerà un banner nell’app nelle prossime settimane, “che fornisce maggiori dettagli su questo argomento in modo che gli utenti possano apprendere di più al proprio ritmo”. I banner pubblicitari possono essere utili, perché raggiungono gli utenti ovunque si trovino, e nello specifico nell’app: la presunta generosità è normale. Quale dovrebbe essere l’alternativa al “tuo ritmo”? Che WhatsApp limita la velocità con cui le persone trattano le nuove normative?

Scorri su Telegram e Signal

In definitiva, WhatsApp insiste nel sottolineare i problemi (a volte intermittenti) con altre app di messaggistica: “Abbiamo sentito alcuni dei nostri concorrenti affermare falsamente di non poter vedere i messaggi degli utenti”, come affermato nel post del blog. Telegram sembra essere il punto, come evidenziato dalla seguente frase: “Tuttavia, se l’app non offre la crittografia end-to-end standard, significa che il programma di avvio può ancora leggere i tuoi messaggi”.

READ  Black Friday Unieuro, Samsung Galaxy S20 FE non si ferma qui

Con Telegram, a differenza di WhatsApp, le chat non sono crittografate end-to-end per impostazione predefinita. Solo se l’intervistatore è esplicitamente d’accordo “Chat segreta” Inizia, Telegram stesso non può decodificare il contenuto.

A gennaio, subito dopo l’annuncio delle modifiche pianificate (e in alcuni casi fraintese) di WhatsApp, Telegram Secondo divulgazioni private Registra 25 milioni di nuovi utenti in soli tre giorni, portando il totale a mezzo miliardo di account.

Si presume che Signal abbia anche approfittato della rabbia per WhatsApp. loro sono di Esperti di crittografia Moxie Marlinspike L’app sviluppata temporaneamente è diventata l’app più scaricata negli app store, anche se attualmente è improbabile che il numero totale di utenti superi i 50 milioni. Marlinspike critica il modello di business basato sui dati di Facebook e ha fatto proprio questo La segnalazione è particolarmente efficace nei dati Progettista.

WhatsApp ora prende in giro il suo post sul blog: »Altre app affermano di essere migliori perché hanno meno informazioni di WhatsApp. Pensiamo che le persone vogliano app affidabili e sicure “. È probabile che la parola “fidato” sia un riferimento a problemi di capacità che Signal ha riscontrato in alcuni momenti durante la registrazione di molti nuovi utenti.

WhatsApp scrive che WhatsApp necessita solo di “una quantità limitata di dati” per un funzionamento sicuro e affidabile. “Cerchiamo di prendere decisioni ben informate a questo proposito”. Sembra così: prova sempre.

Icona: specchio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News