Voyager 2 ti fa sentire con la “tua” antenna

Da allora ha camminato nello spazio 43 anni e “macinato” miliardi di miglia, raggiungendo questo obiettivo spazio interstellare: Il maniaco del lavoro in questione è lì Viaggio 2, lanciata una sonda della NASA 20 agosto 1977 a scopo di studio Sistema solare esterno.

Viaggio 2 torna a quello di cui si è parlato di recente contatto era con un’antenna radio terrestre Dss43 (Deep Stempo Stazione 43), l ‘solo con cui può interagire. La comunicazione è avvenuta il 29 ottobre dello scorso anno durante test eseguita con un’antenna che è stata coinvolta in una per diversi mesi panoramica generale la sua attrezzatura. Infatti, Dss43, che si trova a Canberra (Australia) e ha una larghezza 70 metri, lui ha quasi mezzo secolo sulle spalle: è entrato in funzione nel 1972 e da allora ha subito diversi interventi di manutenzione e ammodernamento, anche se mai così estesi come lo è oggi. aggiornare ha riguardato trasmettitori radio (compreso quello utilizzato per comunicare con Viaggio 2, mai cambiato in 48 anni), dispositivi per riscaldamento e raffreddamento, l ‘Alimentazione elettrica e Dispositivi elettronici necessario per il funzionamento del trasmettitore.

Dss43 è parte di Rete nello spazio profondo NASA, una rete di antenne utilizzate per la comunicazione sonda lavora nel villaggio spazio oltre la luna; le altre due antenne “team” si trovano a Madrid e Goldstone, in California.

Dss43, le cui attività dovrebbero riprendere ufficialmente nel febbraio del prossimo anno, ne hanno inviato diversi squadre alla sonda, che li ha tenuti liberi dopo la ricevuta di ritorno segnale. Tra l’invio e la ricezione, ogni squadra impiega circa 16 ore. Viaggio 2 può parlare solo con questa antenna per colpa sua posizione: у 1989volare vicino Tritone, luna di Nettuno, la sonda ha superato il polo nord del pianeta e, rispetto al piano dei pianeti, l’ha realizzata la seguente traiettoria deviare a sud. Perché, Viaggio 2 sostiene questa direzione e, al momento, a una distanza maggiore 18 miliardi di chilometri dalla Terra, è così a sud che non può avere comunicazioni con le antenne terrestri situate nell’emisfero settentrionale. La sonda trasmette dati dallo spazio interstellare, un’area al di fuori dell’eliosfera o “bolla” magnetica che racchiude il sistema solare.

READ  L'ipertensione arteriosa danneggia il cervello prima del previsto

“Trucco” Dss43 sarà utile non solo per futuri contatti con Viaggio 2, ma anche per altre missioni come rover Perseverance (attualmente in corso Marte) e per il programma Artemide.

Sotto: traiettoria del Voyager 2 (Autori: Nasa-Jpl / Caltech).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto