Vittoria in inferiorità numerica: il Milan resta grande – Serie A.

Il Milan vince al Benevento in inferiorità numerica. © APA / afp / ANDREAS SOLARO

Dopo la vittoria dell’Inter per 6-2 nel primo pomeriggio, il Milan ha risposto in serata alla corsa al titolo. La squadra di Stefano Pioli festeggia una vittoria in trasferta in casa del Benevento e resta così in testa alla classifica.

I rossoneri hanno vinto 2-0 contro la neopromossa, nonostante siano stati in inferiorità numerica per circa un’ora. Gioiello di centrocampo Sandro Tonali ha visto il cartellino rosso dopo un fallo grossolano al 34 ‘.

I gol per il Milan sono stati realizzati da Franck Kessie (15 °), che ha trasformato un rigore dopo un fallo su Ante Rebic, e Rafael Leao. Il 21enne portoghese ha segnato il punteggio finale per 2-0 subito dopo l’intervallo. La tensione si è ripresa quando al 61 ‘è stato assegnato un rigore al Benevento. Gianluca Caprari ha però mancato il bersaglio. Il Milan, che domenica ha dovuto rinunciare anche all’infortunato Zlatan Ibrahimovic, resta un punto di vantaggio sull’Inter.

Vincono anche gli inseguitori

Già nel pomeriggio – oltre all’Inter – anche gli altri inseguitori del Milan hanno segnato duro. Mentre Atalanta (5: 1 contro il Sassuolo) e Napoli (4: 1 al Cagliari) festeggiavano vittorie in fuga, la Roma tremava fino a vincere 1-0 in casa contro la Sampdoria. La Juventus è sotto pressione nella gara serale contro l’Udinese per non perdere il contatto con la vetta.

L’Atalanta ha affrontato il Sassuolo 5-1. © ANSA / PAOLO MAGNI

Serie A: le partite di domenica

Inter – Crotone 6-2
0: 1 Zanellato (12 °), 1: 1 Lautaro (20 °), 2: 1 autogol Marrone (31 °), 2: 2 Rigore Golemic (36 °), 3: 2 Lautaro (57 °), 4: 2 Lukaku (64 °), 5: 2 Lautaro (78 °), 6: 2 Hakimi (87 °)

AS Roma 1-0 Sampdoria
1-0 Dzeko (72 °)

Atalanta – Sassuolo 5-1
1: 0 Zapata (11 °), 2: 0 Pessina (45 °), 3: 0 Zapata (49 °), 4: 0 Gosens (57 °), 5: 0 Muriel (68 °), 5: 1 Chiriches ( 75.)

Cagliari 1: 4 Napoli
0: 1 Zielinski (25 °), 1: 1 Joao Pedro (60 °), 1: 2 Zielinski (62 °), 1: 3 Lozano (74 °), rigore 1: 4 Insigne (86 °)

Fiorentina 0-0 Bologna

Genoa – Lazio 1: 1
0: 1 Penalità ancora (15 °), 1: 1 a destra (58 °)

Parma 0-3 Torino
0: 1 Singo (8 °), 0: 2 Izzo (88 °), 0: 3 Gojak (95 °)

Spezia – Hellas Verona 0-1
0-1 Zaccagni (75)

Benevento 0-2 Milan
Penalità 0: 1 Kessie (15 °), 0: 2 Leao (49 °)

Juventus – Udinese (calcio d’inizio ore 20.45)

La tavola

SP G U. V. tv P.
1. Milano 15 ° 11 4 ° 34:16 37
2. Inter 15 ° 11 3 1 40:19 36
3. Roma 15 ° 9 3 3 32:23 30th
4. Napoli 14th 9 1 4 ° 31:13 28
5. Juventus 14th 7 ° 6 ° 1 29:14 27
6. Sassuolo 15 ° 7 ° 5 3 27:22 26th
7. Atalanta 14th 7 ° 4 ° 3 33:21 25th
8. Hellas Verona 15 ° 6 ° 5 4 ° 19:14 23
9. Lazio 15 ° 6 ° 4 ° 5 23:24 22nd
10. Benevento 15 ° 5 3 7 ° 17:25 18 °
11. Sampdoria 15 ° 5 2 8th 23:25 17 °
12. Bologna 15 ° 4 ° 4 ° 7 ° 21:27 16
13. Udinese 14th 4 ° 3 7 ° 15:21 15 °
14. Fiorentina 15 ° 3 6 ° 6 ° 16:21 15 °
15. Cagliari 15 ° 3 5 7 ° 22:31 14th
16. Parma 15 ° 2 6 ° 7 ° 13:28 12 °
17. Torino 15 ° 2 5 8th 25:32 11
18. Spezie 15 ° 2 5 8th 19:30 11
19. Genova 15 ° 2 5 8th 15:28 11
20. Crotone 15 ° 2 3 10 15:35 9

Autore: Mr.

READ  "Non abbiamo colto molte opportunità, ma è la strada giusta. Una squadra consapevole e coraggiosa".

Nevio Udinesi

"Amico degli animali ovunque. Giocatore sottilmente affascinante. Piantagrane certificato. Professionista televisivo. Lettore. Ninja alcolico."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *