USA: molti repubblicani non vogliono confermare la vittoria elettorale di Biden

Diversi legislatori repubblicani hanno dichiarato la loro vittoria elettorale Joe Biden Non voglio sottolineare le elezioni presidenziali statunitensi. All’incontro congiunto di Camera e Senato, dove la presidenza di Biden dovrebbe essere formalmente approvata, vogliono che il loro consenso venga negato.

Hanno giustificato i piani con accuse di frode elettorale e presunte irregolarità di voto in diversi stati americani.

Inoltre, undici senatori repubblicani hanno annunciato in una dichiarazione congiunta che avrebbero formato una commissione per indagare urgentemente sulle accuse entro dieci giorni. Volevano chiarezza prima dell’inaugurazione del nuovo presidente il 20 gennaio. In caso contrario, potrebbero non essere in grado di approvare i risultati.

Il gruppo è guidato dal senatore Ted Cruz Dal Texas fedele all’attuale presidente repubblicano Donald Trump Situazioni. Diversi altri repubblicani del gruppo hanno fatto il salto in Senato alle elezioni di novembre e dovrebbero prestare giuramento domenica durante la sessione di fondazione della Camera.

Conferma effettivamente configurabile

Storicamente, la conferma di un vincitore è una formalità. Tuttavia, il presidente uscente Trump si rifiuta di ammettere la sua sconfitta. Ha avanzato numerose accuse di frode elettorale negli ultimi mesi senza fornire alcuna prova.

Le iniziative potrebbero ritardare la conferma definitiva della vittoria di Biden. Tuttavia, non hanno speranza di successo.

Icona: specchio

READ  "Virus? In una pizzeria" E con una bugia manda 1,7 milioni di persone al blocco

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *