Un fallito tentativo di colpo di stato in Bolivia tagesschau.de

Al: 27 giugno 2024 alle 2:55

Sembra che ci sia un tentativo di colpo di stato contro il governo in Bolivia. Il presidente Arce ha avvertito di un colpo di stato da parte di parti dell'esercito. Le foto mostravano soldati e veicoli blindati a La Paz.

Il presidente boliviano Luis Arce ha denunciato uno “dispiegamento irregolare di truppe” a La Paz e ha avvertito di un colpo di stato militare. Le riprese della televisione boliviana hanno mostrato due carri armati e alcuni uomini in uniforme militare in piazza Murillo, davanti al palazzo del governo.

Secondo le informazioni ricevute da Il corrispondente dal Sud America di ARD, Peter Sonnenberg Un carro armato entrò nel palazzo, ma se ne andò poco dopo. Adesso si dice che i soldati si siano ritirati di nuovo. Il capo dello Stato Arce ha annunciato il desiderio di nominare un nuovo comando militare. Successivamente, tra gli applausi dei suoi sostenitori, nominò nuovi comandanti alla guida dell'esercito, della marina e dell'aeronautica.

C'era anche un ex comandante dell'esercito, Juan José Zúñiga, che sembrava guidare la ribellione. Ha detto ai giornalisti sul campo: “Ci sarà sicuramente presto un nuovo governo. Il nostro Paese e il nostro Stato non possono continuare così”. Tuttavia, “per ora”, riconosce Arcee come comandante in capo.

Zuniga inizialmente non ha commentato la questione se fosse lui a guidare il tentativo di colpo di stato. Ma entrando nel palazzo, ha aggiunto che l'esercito sta cercando di “ripristinare la democrazia e liberare i nostri prigionieri politici”. Il generale era stato licenziato proprio il giorno prima.

Zuniga, accusato di tentato colpo di stato, è stato arrestato nel corso della giornata. Le riprese televisive ufficiali lo hanno mostrato mentre veniva trasferito su un'auto della polizia.

READ  La lotta per la sopravvivenza dell'Ucraina ad Avdiivka

I politici di alto rango parlano di un colpo di stato

Sulla piattaforma online X, Ars ha invitato al rispetto della democrazia. Anche l'ex presidente Evo Morales ha condannato lo spiegamento di truppe su X e ha descritto gli eventi come un “colpo di stato in divenire”. Sebbene Arce e Morales appartengano allo stesso movimento socialista, in realtà differiscono.

Il membro senior del gabinetto Maria Nella Prada ha rilasciato una dichiarazione simile. Ha detto alla stazione televisiva locale Red Ono che si trattava di un “tentativo di colpo di stato”. Ma le persone sono pronte a difendere la democrazia.

Preoccupazione internazionale

L’incidente ha immediatamente scatenato le reazioni di altri politici della regione. Il presidente messicano Manuel Lopez Obrador ha dichiarato di condannare fermamente questo tentativo di colpo di stato. Gabriel Buric, presidente del vicino Cile, capo di stato dell’Honduras ed ex politici boliviani, hanno fatto dichiarazioni simili.

In Bolivia, un paese con una popolazione di 12 milioni di abitanti, le proteste si sono intensificate negli ultimi mesi mentre l’economia del paese si è trasformata da uno dei paesi in più rapida crescita del continente vent’anni fa a uno dei paesi più colpiti dalla crisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto