Trump parla apertamente dei suoi candidati alla vicepresidenza

  1. Home page
  2. Politica

Insiste

L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è attualmente sotto processo a New York per pagamenti in denaro nascosti. ©IMAGO/Wayne McNamee

Una conversazione trapelata fornisce indizi su chi Trump sta considerando come suo candidato alla vicepresidenza e chi no. A luglio sarà ufficiale.

NEW YORK CITY – L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump probabilmente si ricandiderà come candidato del Partito Repubblicano alle prossime elezioni americane. Non è ancora chiaro chi riceverà il biglietto. Tuttavia, le dichiarazioni pubbliche e le registrazioni segrete del magnate immobiliare 77enne stanno restringendo il campo dei candidati.

Elezioni americane: chi sarà il candidato alla vicepresidenza di Trump?

In cui Portale degli Stati Uniti Axios Domenica (5 maggio) Secondo le registrazioni trapelate, Trump parla durante un pranzo privato della sua valutazione dei potenziali candidati alla vicepresidenza. Il motivo: sabato scorso diversi potenziali candidati alla vicepresidenza si sono recati a un evento di raccolta fondi a casa di Trump in Florida. L'ex star dei reality commenta a voce alta Axios Il governatore del South Dakota Kristi Noem si è comportato bene, così come Marsha Blackburn, Doug Burgum, Tim Scott, Mike Lee, J.D. Vance ed Elise Stefanik.

Trump ha detto del senatore Marco Rubio: “Il suo nome come vicepresidente è molto richiesto!” Se ha domande sull'esercito chiama Michael Waltz, 77 anni, che ha rivelato anche i politici Wesley Hunt e Byron Donalds. Donald lo ha fatto [Spender] L'ex presidente americano ha confermato che vale milioni di dollari. Il repubblicano Wesley Hunt del Texas è “un altro mio amico […] Realizza i migliori spot pubblicitari […] bella famiglia.”

Trump non ha menzionato questi candidati nelle registrazioni segrete

È anche interessante chi Trump non ha menzionato nella conversazione trapelata: ad esempio, Vivek Ramaswamy, 38 anni. Sabato scorso si è anche recato a Mar-a-Lago per partecipare alla raccolta fondi ed è salito sul palco accanto a Trump insieme ad altri. In anticipo, l’ex presidente aveva descritto il nuovo arrivato politico come “non-MAGA”. Guardiano menzionato. L'abbreviazione MAGA sta per “Make America Great Again”.

READ  Decisione clamorosa della moglie e del marito mentre spendono i soldi - Libero Quotidiano

Un nome spicca, perché il magnate del settore immobiliare aveva già dato i primi scorci della sua lista di potenziali candidati in un evento nel New Hampshire a gennaio. Anche qui è stato fatto il nome di Tim Scott, che l'ex presidente ha definito un “grande uomo”. Il 77enne ha messo in gioco anche Henry McMaster in quel momento. Come Ben Carson, Greg Abbott e Sarah Huckabee Sanders, anch'essi considerati candidati, McMaster non è stato menzionato nella conversazione trapelata.

L’ex vicepresidente Mike Pence non è in corsa. Ha perso il favore di Trump quando si è fermamente rifiutato di organizzare un colpo di stato durante l’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio 2021. Pence si rifiuta anche di sostenere il magnate immobiliare alle elezioni statunitensi. Resta anche da chiedersi se Trump stia effettivamente considerando il repubblicano ultraconservatore Noem come suo candidato alla corsa. Il 52enne ha recentemente pubblicato un Buchin cui ha raccontato, tra le altre cose, come ha sparato al suo cane, senza necessariamente guadagnare punti di simpatia negli Stati Uniti.

Roadmap per le elezioni americane del 2024: il candidato repubblicano alla corsa sarà deciso a luglio

Il 77enne annuncerà chi sarà il vero candidato alla vicepresidenza di Trump alla convention del Partito Repubblicano. L'evento, ufficialmente chiamato Republican National Convention (RNC), si terrà dal 15 al 18 luglio a Milwaukee, Wisconsin, e nominerà ufficialmente i candidati repubblicani alla presidenza e al vicepresidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto