Si supera il limite anche per la moglie di Banolis: “trovo solo mentine”

Una nuova settimana e nuovi “mostri” da Internet. No nei fine settimana haters seriale che si concentrano su personaggi noti. La lista degli insulti, delle risposte e delle offese ritorna esattamente come ogni mercoledì, e vede nuovi vip che, spinti da un ardente desiderio di proteggersi, hanno dato risposte viziose al limite della decenza. E tra “vaffa” e “sticazzii” a cadere nella trappola di un hater, questa volta ce n’era parecchio.

A cominciare dalla tanto discussa Lady Banolis. La moglie del presentatore Paola Banolis di certo non godendo delle grazie dei social dove questo spesso accade incentrato su uno stile di vita esclusivo. A riaccendere l’odio per lui questa volta, è stata una foto su cui Sonia Bruganel si è mostrata con un cappello, inviando un messaggio ai suoi follower: “Cosa c’è sotto il tappo?“Un’immagine che ha scatenato il divertimento di molti fan e che l’ha messo sull’orlo dei normali nemici”.Speriamo di non trovare solo i pidocchi …“ha risposto il follower, servendo Sonya Bruganelli la risposta corretta:”In questo momento le zecche sono facili da trovare“Ma parliamo sempre di insetti.

È peggiorato Belen Rodriguez che cosa – ha colpito un paio di volte dal seguace – alla fine non ha potuto sopportarlo ed è bruciato. La show girl argentina ha “buttato” tutta la sua frustrazione sotto il suo ultimo post, lasciando tutti a bocca aperta. “Belen e il suo famoso tu / sono stati usati in queste condizioni! Ti sta bene? Se vuoi, possiamo aggiungere molto di più all’elenco “tu” per iniziare con “Mi piace come mi vedi”, ma ripeto, l’elenco è lungo. Non essere sciocco, perché ci capiamo“, ha scritto più volte all’hater in risposta al suo post. I ripetuti commenti che hanno portato Belen al confine hanno inevitabilmente superato:”Ma fatti una vita. Perché non facciamo qualcosa? Dal momento che fai mille falsi ogni volta per far arrabbiare tutto ciò che faccio, significa che hai un interesse incredibile per me! Ti invito a prendere un caffè a casa mia e voglio vedere se mi racconta tutte queste sciocchezze … intanto sai dove abito!“La lotta è appena iniziata.

READ  HUMA, un nuovo piano contro CAN e SANEM!

Chi avrebbe dovuto fare un “callo” e invece rinunciarvi sempre Laura Chiatsi. La bella attrice umbra, quando viene toccata dal suo corpo, semplicemente non regge. Guai a dirle questo è troppo magra. Li ha provati tutti, dicendo che c’è quello che le piace e che è il suo peso ideale, ma gli haters non “lasciano andare”. “Sei un po ‘magro … La faccia non ha niente da dire, molto bella, le tette le hai rifatte, il resto sono come le gambe, troppo magre. Non c’è niente di sbagliato“, un utente le ha scritto sotto un messaggio su Instagram e non ha trovato niente di meglio che rispondere:”Culo? Va bene?“. Sotto il cui turno.

Chiudi il cerchio sul vero volto dei VIP Elena Santarelli. Per qualche tempo, il partecipante allo spettacolo è stato assente sui social network con dure risposte ai comuni critici web. Due iscritti su Instagram hanno pensato di riportarla alla “tigre” del passato. “Eccellente pubblicità nascosta.“le ha detto un fan sotto uno dei suoi messaggi. E lei non ha potuto farne a meno.”Nessun fenomeno, questa non è pubblicità nascosta! Non fatturo e non prendo l’euro. Adesso vai a letto vai in silenzio!“C’è chi si prende il tempo per discutere anche della ciambella della nonna.”Lo fecero i servi“E apri il cielo.”Cara, ma capisci quanto sia antica la tua lingua? Servi? E poi pensi che al matrimonio abbia una sposa e un giullare e che abbia un tappeto rosso in casa? Ascolta, smettila di fare queste note banali, sei rotto e molto! Ora non puoi nemmeno essere onesto e dire che la ciambella non è stata fatta da me? Stiamo scherzando?“.

READ  Elisabetta Gregoracchi trova Pierpoolo seminudo a letto con Gwenda e pazzo - Libero Quatidian

E chi dice a Santarelli, Chiati e agli altri che la prossima settimana saremo ancora qui con le icone e insulti?

Written By
More from Guerino Manna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *