Sembra che Facebook stia pagando 650 milioni di dollari in compensazione per la violazione della privacy

Sembra che Facebook stia pagando 650 milioni di dollari in compensazione per la violazione della privacy

Secondo l’Agence France-Presse, Facebook paga un totale di 650 milioni di dollari (538 milioni di euro) per risolvere una causa legale relativa a milioni di violazioni della privacy.

Secondo i documenti forniti da Agence France-Presse, un tribunale federale ha approvato l’accordo tra Il sito di social networking Facebook E 1,6 milioni di utenti in Illinois.

Un pubblico ministero di Chicago ha accusato Facebook nel 2015 di aver raccolto dati biometrici sul riconoscimento facciale, avvenuta all’insaputa degli utenti. Approccio sostenuto California Il gigante di Internet viola il 2008 in Illinois Viene approvato il Privacy Protection Act.

Dopo che Facebook non si è dimesso, la società ha promesso $ 550 milioni per risolvere la causa nel gennaio 2020. Il giudice James Donato ha respinto l’importo come insufficiente.

“Uno dei confronti più rumorosi mai visti.”

Secondo l’Agence France-Presse, Donato ha descritto l’importo del risarcimento ora concordato come “uno dei confronti più alti mai visti per una violazione”. Aggregato«. Ogni utente interessato riceverà un risarcimento di almeno $ 345.

Secondo l’Agence France-Presse, Facebook inizialmente non era disponibile per un commento.

Icona: specchio

READ  Kovid: Cina, ci sono nuove restrizioni a Hong Kong - l'ultima ora

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News