Seat Leon: ora anche ibrida connessa

PREZZI – La gamma della compatta di quarta generazione Il posto di Leon, da maggio 2020 in autosaloni arricchiti con due nuovi motori ibridi; 1.4 ibrido elettronico 204 CV, che segna il debutto della prima versione ibrida della batteria per il produttore spagnolo, e 1.0 eTSI Un ibrido morbido con 100 CV che si unisce al 1.5 eTSI con 150 CV che esiste dal lancio. Il primo è già disponibile in abbinamento ad una dotazione di alto livello FR e Xcellence, a partire da 27.150 euro; l’opzione soft hybrid richiede un costo di € 21.930 per installazione Style.

60 km con motore elettricoSeat Leon 1.4 e-Hybrid combina benzina 1.4 TSI con 150 CV. con un gruppo elettrico da 115 CV posizionato tra il motore a scoppio e un riduttore DSG a doppia frizione alimentato da una batteria agli ioni di litio da 13 kW / l (otto moduli da 12 celle ciascuno). La capacità della batteria, posta davanti all’assale posteriore, consente di percorrere fino a 60 km a zero emissioni. Puoi ricaricare con un cavo Mode2 standard con connettore Schuko, che garantisce una ricarica completa in meno di sei ore, e un cavo di ricarica Mode3 con connettore Mennekes (disponibile su richiesta), che ti permette di recuperare la carica della batteria in circa 3,5 ore.

DIVERSE MODALITÀ DI GUIDA “Guida.” Seat Leon 1.4 e-Hybrid è possibile scegliere tra diverse modalità di guida: e-Mode, che permette all’auto di muoversi solo con il motore elettrico, Hybrid, che prevede la selezione automatica del tipo di motore da utilizzare, a seconda delle condizioni di guida, e “Charge state reserve”, che funziona solo dal motore combustione interna per caricare le batterie. Avendo la capacità di operare esclusivamente con trazione elettrica, come previsto dalla legge, è dotato di un dispositivo che emette suoni per avvisare i pedoni della vicinanza del veicolo.

READ  Flat Milan, testimonianza positiva dall'asta Btp

IBRIDO LEGGEROSeat Leon 1.0 eTSI 110 CV con cambio automatico DSG combina un motore a benzina con una piccola unità elettrica con una capacità di 12 CV. (collegato tramite cintura) che lo supporta in fase di avviamento e ripresa, riducendo consumi ed emissioni in quanto alimentato da una batteria agli ioni di litio (posta sotto il sedile del passeggero anteriore) che si ricarica durante la decelerazione. Questo motore è disponibile in abbinamento a tutti gli allestimenti della gamma; iniziamo con Style, una ricca versione base che include già una cabina virtuale Seat, fari anteriori e posteriori a LED, climatizzatore, sistema di avviamento senza chiave Kessy Go, cruise control, sistema multimediale Seat Connect e alcuni sistemi ADAS di frenata di emergenza e rilevamento pedoni e ciclisti, assistenza al mantenimento della corsia, un sistema di rilevamento della fatica e una chiamata e-mail di emergenza.

Written By
More from Rocco Miniati

Scuola, via libera ai test rapidi dell’antigene come mezzo di prevenzione

Scuola, via libera ai test rapidi dell’antigene come mezzo di prevenzione Ministero...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *