doping mondiali sci di fondo

Mondiali sci di fondo, 9 arresti per doping

Clamoroso blitz delle forze dell’ordine ai mondiali di sci di fondo a poche ore dalla importante gara della 15 km. Sono state numerose le perquisizioni, non solo a Seefeld che fa da quartier generale della rassegna mondiale ma anche a Erfurt in Germania e in altre città satelliti che ospitavano le vari delegazioni. Proprio a Erfurt gli inquirenti hanno fatto un lungo sopralluogo nello studio di  Mark Schmidt, medico già coinvolti in casi di doping.

Arresti ai mondiali di sci di fondo per doping

C’è ancora poca chiarezza sugli arrestati, le ultime fonti locali parlano di 9 persone in manette tra cui lo stesso Schimdt insieme a un suo collaboratore, fermati a Seefeld. Gli atleti arrestati sarebbero appartenenti alle nazionali di Austria, Estonia e Kazakistan. L’inchiesta avrebbe preso le mosse da un famoso documentario trasmesso dall’emittente austriaca Ard sull’ex fondista Johannes Dürr, condannato per doping nel 2014.

Come detto ancora non ci sono dichiarazioni ufficiali ma sarebbero stati tratti in arresto alcuni big come il kazako Poltoranin e l’estone Veerpalu non accreditati oggi per la gara. Un vero terremoto che sconvolge e lascia perplessi i tifosi e gli addetti ai lavori, sarebbe la più grande operazione antidoping nello sci dai tempi di Torino 2006. La Fisi comunica che la nostra Federazione è del tutto estranea alla vicenda con nessun arrestato o indagato tra atleti e tecnici.

Madonna di Campiglio, in fiamme l’hotel Miramonti, in fuga i turisti

Lasciaci un tuo commento