Sofia Goggia in palestra

Sofia Goggia su Soelden: ‘È stata un’occasione buttata al vento’

Sofia Goggia su Soelden non cerca alibi. Non è stato positivo l’inizio di stagione per la compagine azzurra, sia per i maschi che per le donne. negli uomini alla gara superba di Pinturault ha risposto per l’Italia De Aliprandini ottavo, tra le donne bene Federica Brignone quinta malissimo Sofia Goggia che salta la qualificazione alla seconda manche. Proprio questo inizio di stagione tremendo è stato commentata dalla bergamasca sulle pagine del suo blog sul sito Red Bull.

“Mi sto guardando dentro perché con la gara di sabato sento di aver buttato via un’occasione bellissima. Sölden non è mai stata così generosa di opportunità per chi, come me, partiva dietro per qualificarsi (avevo il numero 64) come quest’anno. La pista era veramente un biliardo. Prima della gara ero molto serena e tranquilla, forte e consapevole anche della forma riscontrata nei giorni di allenamento a Hintertux. Ma la mente è altrettanto importante e non nascondo che già dalle prime luci dell’alba, e in particolare quando ero nella start area vicino al cancelletto, la tensione della prima gara ha iniziato a farsi sentire: l’ho un po’ patita. Dico a me stessa che non ce l’ho fatta a qualificarmi alla seconda manche solo per due centesimi, ma la realtà è un’altra: non sono i due centesimi in sé, è la scioltezza che non ho trovato per poter fare tranquillamente un secondo di manche in meno, fluidità d’azione che mi è mancata soprattutto sul muro, dove sono rimasta “imbrigliata” in quella che è stata una sciata super aggressiva ed eccessivamente aggrappata agli spigoli. Chi “tiene” non fa mai il tempo e io ho tenuto decisamente troppo.

Sofia Goggia su Soelden: “Sono discontinua”

Ok, era la prima gara di quella che è una stagione lunga e che finisce a marzo.
Partivo indietro con il 64 e senza aspettative, ma forse dentro di me ne covavo qualcuna.
Era Gigante, disciplina in cui so di potere andare forte ma dove sono ancora estremamente discontinua.”

Lasciaci un tuo commento