“Sapevano tutti del cancro …”. Jackal 5s insulta Santelli

Jol Santelli era un grave malato di cancro, lo sapevano tuttiQueste sono dichiarazioni scioccanti Nicolas Mora, Un rappresentante del M5S e presidente della commissione parlamentare contro la mafia, a poche ore daarresto di Domenico Tallinn, presidente della giunta regionale della Calabria, accusato di concorrenza esterna nelle associazioni mafiose e scambio elettorale politico-mafioso.

“Santelli è gravemente malato”

L’aereo dal dubbio gusto – Mora, che, commentando l’arresto di Tallinn durante un discorso davanti ai microfoni di Radio Capital, non ha risparmiato nemmeno il compianto Jole Santelli.“Tallinn è stata la più votata al Catanzaro College, se non la più votata in Calabria.ha dichiarato.Questa è la prova che ogni nazione ha la classe politica che merita “.. Poi le sconvolgenti parole sull’ex presidente della Regione Calabria, Jolle Santelli, morto dopo una brutale lotta con lui cancro lo scorso 15 ottobre. “Il mio rimprovero – spiegherò – sarò politicamente scorretto, tutti sapevano che il presidente della Calabria Santelli era gravemente malato di cancro. Umanamente ho sempre rispettato il compianto Jole Santelli, politicamente c’era un abisso. Ma se ai calabresi piaceva, era democrazia, tutti dovrebbero essere responsabili della loro scelta: hai sbagliato, nessuno dovrebbe aiutarti, perché sei grande e grande“”ha concluso.

Le dichiarazioni dei pentatetti di Moro hanno provocato una reazione di profonda indignazione da parte del mondo politico. Infatti, il leader della “Legione” ha prontamente risposto Matteo Salvini: “Ovviamente, a caccia di visibilità, Nicolas commette una serie di rapine disumane. Le speculazioni sulla malattia del compianto Jole Santelli al momento della nomina provocano indicibili violenze ideologiche. Quando l’esponente del movimento “5 stelle” si spinge fino a non fermarsi davanti a nulla per continuare gli logori slogan moralizzatori e pieni di generalizzazioni, a questo punto si pone la questione se sia sufficiente dirigere una commissione parlamentare così importante come l’antimafia. Ovviamente la risposta è no se è il livello della sua chiarezzaIndignato anche il deputato di Forza Italia Anaels Tartagliane “.Calabria e Calabria – spiega Tartalion –meritano molto, non certo un politico come Mora, che non risparmia insulti e pregiudizi, oggi non è stato il primo nei confronti della terra che lo ha eletto.

READ  ESCLUSIVA TJ - Massimo Bonini: "Juve, che mentalità, i giocatori si rigenerano. Kulusevski a Boniek, con Dzeko ..."

Tajani: “Il mare offende i malati di cancro”

La risposta non è sfuggita nemmeno al vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani che ha twittato: “M.Molti eritani probabilmente non sono un politico come Mora, che non risparmia insulti e pregiudizi, oggi non è stato il primo nei confronti della terra che lo ha eletto. Dura anche la reazione della casa madre alla Camera delle Forze italiane, Maria Stella Helmini: “Insulto insopportabile alla calabrese, alla compianta Jole Santelli ea tutti coloro che lottano con forza e determinazione contro il cancro. Per Mori i malati di cancro sono persone di seconda classe. essere confinati in qualche ghetto, senza la possibilità di vivere appieno la propria vita? Chi fa dichiarazioni come questa non merita un ruolo istituzionale importante, come quello di presiedere una commissione antimafia. “Siamo pronti a bloccare il lavoro dell’Antimafia fino a quando questo signore non se ne andrà”. Anche Georgia Meloni ha sottolineato le parole di Mori: “Questo signore, oltre che parlamentare della Repubblica italiana, è anche presidente della Commissione parlamentare contro la mafia. Indegno, dimesso!”.

La protezione del mare filtra da tutte le parti

Mora ha poi cercato di difendersi accettando un contrattacco: “Salvini e altri funzionari del Centro hanno chiesto le loro dimissioni, facendo una truffa e adattando le mie dichiarazioni usandole. Il giorno in cui Domenico Tallini di Forza Italia è stato arrestato per concorrenza esterna in un gruppo criminale di tipo mafioso per l’affare che la Ndrangheta stava facendo a scapito dell’assistenza sanitaria – infatti era elencato come impresentabile – accidentalmente parte di un attacco a me basato sul nulla. E se qualcuno vuole tagliare e cucire come un vestito Arlecchino, va avanti, ma non lo è informazioni, non è vero. ” Eppure ascoltando l’audio del suo discorso alla radio (link qui), c’è pochissimo dubbio nelle sue parole …

READ  Quattro lati positivi per l'Inter, ma il derby non è rischioso: ecco perché | La prima pagina
More from Agapeto Napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *