Russia: agenti di polizia mascherati perquisiscono l’appartamento critico di Navalny al Cremlino – Politica all’estero

Russia: agenti di polizia mascherati perquisiscono l’appartamento critico di Navalny al Cremlino – Politica all’estero

Dopo violente manifestazioni in Russia, l’autorità statale fa un nuovo passo contro Alexei Navalny, critico del Cremlino imprigionato.

Mercoledì la polizia mascherata ha fatto irruzione nell’appartamento dell’opposizione a Mosca. Secondo le informazioni del collega di Navalny Ivan Zhdanov, la moglie di Navalny Julia e il fratello Oleg Navalny erano nell’appartamento. Sono stati perquisiti anche diversi uffici dei critici del Cremlino.

Zhdanov ha condiviso questo video su Twitter. Il video, che è stato catturato da una telecamera di sorveglianza, mostra diverse forze armate mascherate che manomettono la porta d’ingresso. Secondo Zhdanov, è l’ufficio della Navalny Anti-Corruption Foundation.

In un altro video, questa volta registrato dall’interno dell’appartamento di Julia Navalny, si sentono gli agenti di polizia bussare violentemente alla porta.

Lo studio Internet “Navalny Live” è stato cercato. Citato dalla polizia come motivo di violazione delle norme sanitarie. Forze potenti hanno sfondato la porta, mentre Oleg Navalny, fratello del critico del Cremlino, era nell’appartamento di famiglia.

Shadanov ha detto che non era chiaro su quale base si stesse svolgendo il raid. L’Organizzazione Navalny combatte la corruzione nell’apparato di potere russo. Gli uffici delle autorità russe vengono spesso perquisiti e i computer confiscati.

Durante il fine settimana, migliaia di persone hanno seguito l’appello di Nawalni per protestare contro il regime di Putin. Nelle manifestazioni di massa in tutto il paese, la polizia ha brutalmente attaccato i partecipanti pacifici dopo aver arrestato un certo numero di persone, compresi i minori.

READ  Donald Trump viene dimesso dall'ospedale, torna alla Casa Bianca e si toglie la maschera

Julia Navalny, tornata dall’esilio in Germania con il marito la stessa settimana, era tra gli arrestati. Come suo marito Alexei Navalny, è rimasta in una prigione a Mosca per cinque ore.

Navalny è stato arrestato all’aeroporto Sheremetyevo di Mosca il 17 gennaio dopo il suo ritorno dalla Germania. Il 2 febbraio, Navalny avrebbe dovuto rispondere alle accuse di aver violato i termini della condanna sospesa nel 2014. La condanna potrebbe quindi essere trasferita in prigione.

I social media vanno bene

A causa della pubblicazione degli appelli di protesta sui social network, anche l’autorità statale russa sta prendendo provvedimenti contro i social media nel Paese.

Facebook, Instagram, Twitter, Tiktok, VKontakte, Odnoklassniki e Youtube saranno condannati a una multa. Il motivo: il supervisore russo delle comunicazioni, Roskomnadzor, ha dichiarato mercoledì di aver ignorato la regola di annullare le chiamate per i minori a partecipare a riunioni non autorizzate il 23 gennaio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News