Perché le borse tremano e di cosa hanno paura gli operatori

Più di quanto Trump potrebbe Covid. Ecco come potremmo riassumere la sessione delle borse europee. Le piazze del Vecchio Continente sono finite per lo più in una giornata negativa, iniziata incerta e finita allo stesso modo. Per la paura che comincia a diffondersi tra gli operatori. Ecco perché la Borsa trema e di cosa temono gli operatori, secondo l’analisi degli esperti ProiezionidiBorsa.

L’effetto Trump

Riguarda Trump, nel bene e nel male. Gli scambi dipendono direttamente o indirettamente da lui e dal suo contagio. Spiegheremo meglio noi stessi per chiarire perché i mercati azionari europei oggi hanno intrapreso un percorso incerto.

L’infezione del presidente Trump ha mescolato le carte delle elezioni presidenziali statunitensi. Un appuntamento in cui le borse, soprattutto quelle americane, sono seguite da vicino.

In che modo il contagio di Trump ha mescolato le carte? Prima il ricovero, poi la dimissione dall’ospedale lo hanno reso una specie di supereroe, capace di sconfiggere la bacchetta. Un evento che influenzerà molto l’elettorato.

Sarebbe però miope limitare l’impatto dell’evento a questo fattore, che in realtà è di ben maggiore importanza. Ha infatti nuovamente messo al centro il problema del Covid, che negli Usa ha raggiunto la cifra record di 7,5 milioni di contagiati.

Perché le borse tremano e di cosa hanno paura gli operatori

Questo problema, che sta diventando serio, avrà un impatto importante sul resto della campagna elettorale statunitense. Ma anche i mercati azionari iniziano a preoccuparsi. In particolare, europea, perché la seconda ondata di contagio si sta diffondendo nei principali paesi del Vecchio Continente. Si prevede un possibile nuovo blocco di attività, anche se parziale, che scuote i mercati più a rischio, ovvero quelli europei.

READ  I mercati continuano a mostrare forza per un brusco crollo. Livelli di inversione

Ecco perché le principali piazze d’Europa hanno chiuso oggi. Indice Ftse Mib (INDICE: FTSEMIB), Piazza Afara, – l’unica che ha chiuso appena sopra la parità, ha chiuso la seduta con 19.435 punti, in crescita dello 0,03%.

A conferma di ciò, mentre i mercati azionari in Europa hanno chiuso in difficoltà, Wall Street è volata con una crescita di oltre l’uno e mezzo percento.

Approfondimento

Per apprendere un’analisi e una prospettiva di più giorni sui mercati internazionali del ProiezionidiBorsa Research Bureau, clicca Organizzazione mondiale della sanità.

Written By
More from Rocco Miniati

Marte regala spettacolo, perché non accadeva dal 2018. IN DIRETTA ORE 22.00 – Spazio e astronomia

Marte (background: NASA, ESA, Hubble Heritage Team / STScI / AURA, J....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *