Partire per una vacanza in bici: in Italia rischio multe

  1. Home page
  2. consumatore

Insiste

Se vuoi portare la tua bici con te in vacanza, ci sono alcune cose che dovresti considerare in Italia. Se queste regole vengono ignorate, i vacanzieri potrebbero essere tenuti a pagare.

Monaco – In estate molti viaggiatori si dirigono verso sud. Là Italia È una destinazione turistica particolarmente apprezzata e per molti tedeschi può essere raggiunta in auto in poche ore. Chi vuole esplorare una meta di vacanza su due ruote spesso decide di portare con sé la propria bici in auto. Comunque lo è È sempre importante conoscere le normative locali. Specialmente in Ci sono alcune cose da considerare in ItaliaCosa dovrebbero sapere i vacanzieri. Perché ignorare le normative può costare caro.

In bici verso l'Italia: rischio di multa di almeno 80 euro

Lo spiega Adak. Chi trasporta una bicicletta deve utilizzare il portapacchi posteriore Segnale di pericolo rosso e bianco (collegamento promozionale) allegare. Se la bicicletta supera la larghezza del veicolo, come nel caso di molte utilitarie, è necessario installare due segnali di avvertimento. È fissato ai lati sinistro e destro della bicicletta. Esistono anche specifiche per i segnali di pericolo. Devono essere di lamiera ondulata, misurare almeno 50 x 50 cm, avere sfumature rosse e bianche, con cinque strisce rosse obbligatorie.

Chiunque viola tali prescrizioni rischia la sanzione pecuniaria non inferiore a 80 euro. A breve termine sono esclusi da questo obbligo i portapacchi posteriori con targa duplicata, cioè targa identica sul veicolo e sul portapacchi posteriore. Per il momento però questa operazione è stata sospesa.

READ  Le 30 migliori recensioni di Cartucce Compatibili Hp 301
Ci sono alcune cose da considerare quando si trasportano biciclette in Italia. © Imago/Rolf Bos

A proposito: una nuova interpretazione della legge potrebbe classificare le biciclette come merci difficilmente identificabili, nel senso che la bicicletta trasportata non deve essere più larga di un'auto. Tuttavia, questo cambiamento nelle norme sulla circolazione stradale è stato il modo Südtirolnews.it È stato segnalato e per il momento è stato anche sospeso. I produttori di portabiciclette si erano precedentemente opposti a questo cambiamento. Tuttavia il regolamento potrebbe essere rimesso in discussione, poiché finora è stato sospeso.

Trasportare la bicicletta in auto in Germania: attenzione alle targhe coperte

Anche in Germania C'è una voce forte bussgeldkatalog.org Per quanto riguarda i trasportini posteriori, norme da rispettare. Ciò è particolarmente vero per la targa, perché se la targa posteriore è completamente o parzialmente coperta dal portabici, è necessario fissare una targa separata al portabici. Dovrebbe essere esattamente come l'originale, ma non è necessario che sia timbrato.

Se non viene apposta una targa aggiuntiva si rischia una multa di 60 euro. Se la targa ha un numero diverso si può parlare di uso improprio della targa, che può essere punito con una multa o con la reclusione fino a un anno, con tre punti pagabili anche a Flensburg. Anche per le auto sprovviste di portabiciclette c'è qualcosa da considerare per quanto riguarda la targa. Questo non dovrebbe essere approssimativo, poiché i segni illeggibili comporteranno sanzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto