Nonchalance di persona: come si è preparato Andrea Pirlo per la finale dei Mondiali 2006

Nonchalance di persona: come si è preparato Andrea Pirlo per la finale dei Mondiali 2006

Nel 2006 Andrea Pirlo ha coronato la sua carriera ed è diventato campione del mondo con l’Italia. La sua preparazione per la finale di Coppa del Mondo sembra unica fino ad oggi.


SFONDO


È il sogno di ogni calciatore: essere protagonista di una finale di un Mondiale. Poiché si tiene ogni quattro anni, questa finale è persino un gradino sopra la finale di Champions League – come professionista non avrà più di un massimo di tre o cinque opportunità nel corso della sua carriera di guidare il suo paese d’origine all’Olimpico di calcio .

Una volta che sei arrivato alla fase più grande di tutte, la tensione nella corsa alla finale dovrebbe essere immensa, almeno per la maggior parte dei giocatori. Non appartiene a questo girone l’italiano Andrea Pirlo, la cui preparazione per la finale del Mondiale 2006 non ha eguali.

Era il campionato del mondo in Germania. Con sette punti, l’Italia si è qualificata come vincitrice del girone per gli ottavi. L’Australia aspettava lì e la Squadra Azzurra ha appena vinto 1-0. Nei quarti di finale hanno avuto pochi problemi con l’Ucraina (3-0) prima che i padroni di casa aspettassero in semifinale. Il risultato è noto: i gol di Fabio Grosso e Alessandro Del Piero hanno posto fine al sogno tedesco del titolo casalingo poco prima dei calci di rigore.

Pirlo nel giorno della finale dei Mondiali: “Ho passato il pomeriggio dormendo e giocando alla Playstation”

Dopo le semifinali, Pirlo è stato nominato Giocatore del Gioco ed è andato in finale contro la Francia con grande fiducia. Ciò si è riflesso nella sua preparazione.

READ  Pro14: I Draghi ne hanno di più, Zebre ko 26-18

“Non sento la pressione, non mi interessa”, ha rivelato l’ex direttore del centrocampo nella sua autobiografia ‘Penso quindi gioco’. “Ho il pomeriggio del 9 luglio 2006 [Tag des WM-Finals; d. Red] passato a dormire e giocare a Playstation. La sera sono uscito e sono diventato campione del mondo “.

Era 1: 1 dopo 120 minuti allo Stadio Olimpico di Berlino. Quindi una decisione doveva essere presa sui rigori. Pirlo è stato il primo ad apparire. “Arrivare prima al punto e affrontare questo calvario nella partita più grande e incredibile che si possa immaginare come calciatore non è stata una buona notizia. Ho alzato gli occhi al cielo e ho chiesto aiuto perché, se Dio esiste, allora non lo è assolutamente. Francese “, si disse.

Immagine: Getty Images

Pirlo ha preso un respiro profondo, ha preso una rincorsa e ha affondato la palla alta in mezzo alla porta. In quel momento un carico cadde anche dalle spalle di Mister Cool. “Il più delle volte, sei il primo a sparare perché i tuoi colleghi pensano che tu sia il migliore, ma se non ottieni punti, sei il primo nome sulla lista degli idioti.”

Da una prospettiva italiana, nessun giocatore è arrivato in questa lista, poiché tutti e cinque i tiratori hanno affondato i loro tentativi. Sul fronte francese, David Trezeguet ha ceduto i nervi e Pirlo ha potuto allungare nel cielo notturno il tanto atteso trofeo della Coppa del Mondo. È stato nuovamente nominato Giocatore del gioco, quindi la sua preparazione al gioco ha dato i suoi frutti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News