Strada chiusa sul Pasubio

Pasubio, sei famiglie bloccate dalla neve nel rifugio salvate dal Soccorso Alpino

Il maltempo sta flagellando il nord est dell’Italia. Quella che era stata prevista come una “invasione artica” si è concretizzata con un abbassamento delle temperature e abbondanti precipitazioni nevose. Proprio per queste copiose e non previste precipitazioni fuori stagione, sei famiglie con bambini sono state bloccate dalla neve in un rifugio nelle valli ai piedi del Pasubio.

Come riporta il Giornale di Vicenza, le famiglie volevano trascorrere il primo weekend di maggio nella bellissima cornice ai piedi di Pian delle Fugazze. Mentre si trovavano nel rifugio la Casa del Custode ha iniziato a scendere la neve sempre più copiosa. Il rifugio dista qualche centinaio di metri dalla strada provinciale. Così, per poter lasciare il rifugio e rientrare nelle proprie abitazioni si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco e del Soccorso Alpino.

Così ha dichiarato, alla stampa locale, un ospite del rifugio: “Ci siamo svegliati con 40 centimetri di neve tutto intorno a noi e, senza farci prendere dallo sconforto, abbiamo deciso di andare a chiedere aiuto. Io e un mio amico ci siamo infilati dei sacchi neri della spazzatura sulle gambe, nessuno di noi era attrezzato per una tormenta di neve al 5 di maggio, e abbiamo cominciato a risalire verso la provinciale, quando poco dopo abbiamo incontrato il soccorso alpino e i vigili del fuoco, già all’opera per sistemare le strade. Dopo aver spiegato la situazione, ci hanno detto di attendere l’organizzazione dei mezzi per l’evacuazione e, nel giro di mezz’ora, sono arrivati a prenderci con i loro furgoni con le catene. Hanno caricato prima le mamme con i bambini e poi noi, portandoci alla trattoria Ponte Verde, poco più in basso”.

Livigno: si copre la neve con teli e segatura per conservarla, è lo “snowfarming”

Lasciaci un tuo commento