“Milioni di americani”: Lara Trump: Biden ha eterni dubbi

Abermillionen Amerikaner
Lara Trump: Biden eterni dubbi

Joe Biden è il presidente eletto degli Stati Uniti d’America e tra pochi giorni il Democratico inizierà il suo primo mandato. Non ci sono dubbi su questo. Tuttavia, “milioni e milioni di americani” metteranno in dubbio la legittimità del loro nuovo presidente, secondo l’attuale genero di Trump.

Il consigliere della campagna elettorale e moglie del figlio del presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump Lara Trump si aspetta che la legalità della vittoria di Joe Biden sia in costante dubbio. “Continuo a pensare che la gente non sarà mai convinta che Donald Trump non abbia vinto queste elezioni”, ha detto Lara Trump a Fox News. Ci saranno milioni e milioni di americani che credono sempre che Donald Trump debba rimanere presidente per i prossimi quattro anni.

Se Trump è costretto a lasciare la Casa Bianca a favore di Biden il 20 gennaio, lei crede che prenderà in considerazione la possibilità di candidarsi di nuovo nel 2024. Il repubblicano Trump ha perso le elezioni presidenziali all’inizio di novembre con un chiaro margine al suo rivale democratico Biden.

Trump rifiuta di ammettere la sconfitta. Sostiene di aver rubato la vittoria con una diffusa frode. Né Trump né i suoi avvocati hanno fornito prove sostanziali per questo. Finora sono state annullate decine di azioni legali dal campo di Trump, inclusa la Corte Suprema degli Stati Uniti. Gli elettori statali hanno confermato la vittoria di Biden. Il Democratico ha ricevuto 306 voti su 538 – 36 voti in più del necessario. 232 elettori hanno votato per Trump. Il Congresso degli Stati Uniti si riunisce mercoledì per ratificare i risultati.

Una nuora con ambizioni politiche

Alla fine di novembre, il New York Times ha riferito che Lara Trump mirava anche a un lavoro politico e stava progettando di candidarsi al Senato nel suo stato della Carolina del Nord. Lara Trump, che è sposata con Eric, il figlio maggiore del presidente, ha detto al personale che potrebbe voler fare domanda per un seggio al Senato nel 2022, ha riferito il giornale, citando coloro che sono vicini a Trump.

L’attuale senatore della Carolina del Nord, Richard Burr, non vuole candidarsi di nuovo alle elezioni del 2022. Secondo Politico, ci sono già diversi candidati per il successore di Burr nel Partito Repubblicano. Includono anche il capo dello staff del presidente Trump, Mark Meadows, e l’ex governatore Pat McCrory.

READ  Coronavirus, Natale "vicini": come si comportano Spagna, Francia e altri?

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *