Milan e Kyacheropol. “Inquinamento” dell’Europa League

Milan e Kyacheropol.  “Inquinamento” dell’Europa League

A luglio la Juventus è arrivata a giocare a San Siro senza le loro squadre nella forma migliore del momento, Dybala e De Ligto, per squalifica. All’epoca per i bianconeri era come se stesse uscendo metà della squadra, ma sono scesi in campo, hanno aumentato il vantaggio di due a zero, hanno perso quattro o due, hanno preso le cose e sono tornati a casa. Senza aprire bocca. Non hanno detto “abbiamo perso, ma siamo più forti” nemmeno a sua moglie perché ha chiesto innocentemente di baciarla per una buona notte o ai loro figli che hanno chiesto del tempo. Sanno di essere più forti, è vero che sono più forti, cosa c’è da dire? Se qualcosa non ti aggiunge, interrompimi quando chiedo scusa … Se invece, dopo una sconfitta tra un rubinetto in Calabria e uno a Kalganoglu, la pasta viene condita di grida anche dietro il balcone “Sì, ma siamo più forti” .. bene, pazienza, amen. Potrebbe essere una mancanza di impegno, un bisogno di certezza? La logica insegna che se qualcosa è indiscutibile, non stai perdendo tempo a ripetere l’ovvio. Se lo fai, potresti avere problemi. Ma non sono affari nostri, quindi rilassati. Pensiamo partita dopo partita senza pensare affatto alle partite precedenti che si sono svolte da metà giugno ad oggi. No da ieri mattina. Sappiamo da dove veniamo. E non lo ripetiamo a destra ea manca per cercare di riportare quello che è successo sul campo, fuori dal campo. Il giocatore è anche il Milan. Nel campo. Non a Kyacheropol.

Bene, signori. Ora siamo una squadra di Europa League. Abbiamo “inquinato” l’habitat naturale … Anzi, non so se questo sia “inquinamento”, ma non abbiamo mai avuto una squadra di Europa League come questa stagione. Negli ultimi anni abbiamo avuto un girone diviso in due parti, tra giocatori con ambizioni di Champions e altri che non erano nemmeno pronti per l’Europa League. Scendere in campo all’UEL con il seguente pensiero della Champions League è il modo migliore per mettersi nelle condizioni di non essere né carne né pesce. Ricordi la fatica con Dudelange? O le preoccupazioni contro Rijeka e Aek ad Atene? Quest’anno, invece, quattro vittorie, tre senza Ibra e Rebic, una senza Kala e Rebic. Guarda alcuni dei nostri giocatori in campo a Glasgow: Dalot, Haug, Zelemaekers, Krunic, tutti giocatori ideali di Europa League che non si precipitano in Europa League, che non si sentono figli di un Dio inferiore quando ci giocano e combattono da soli. per te con una squadra di Europa League come il Celtic. Non è una riduzione e non devi arricciare il naso. Il gruppo di quest’anno si basa sugli impegni stagionali. È ben allineato, la rosa dei titolari è più ampia, non c’è un dislivello enorme quando gli altri si trovano dopo il primo 16-17. Rosa senza cuciture, terrazzata con le giuste proporzioni. Non sto certo dicendo che il Milan può vincere l’Europa League, ma il fatto che continuare a pensare di diventare campioni e continuare a sognare campioni senza essere inquinati dall’Europa League ha significato voler fare un passo più lungo di una gamba dopo tanti anni. complessità. Essere in Europa significa essere in Europa, e se l’Europa è la Lega d’Europa, è una competizione da affrontare. Con i giocatori giusti, come hanno dimostrato i partecipanti Saelemaekers e Hauge. Sarà il momento di fare un altro passo avanti, ma questi sono i passi che dobbiamo compiere. Con questi giocatori e in questo modo fai a turno i passi giusti.

READ  Grasani: "Juventus-Napoli, la condanna di Mastrandrei può essere attaccata! Ho sentito sciocchezze"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News