Microsoft Teams sta esaminando il nuovo design gratuito di Windows 10

Qualche giorno fa abbiamo visto che ne sarebbe apparso uno grande in Windows 10 entro la fine del 2023 un aggiornamento che aggiornerà completamente l’interfaccia utente, ma in effetti una piccola anteprima rivelerà il programma Microsoft Teams, che almeno la versione web ha già ha mostrato alcuni cambiamenti nello stile di Fluent Design.

Questo nuovo design esiste già nel sistema operativo Microsoft ed è in uso sin dall’abbandono del design di Windows 8 Metro, ma secondo il colosso di Redmond ci vorranno ancora diversi mesi prima che possa essere utilizzato a pieno: l’azienda ha infatti già spiegato che Fluent Design consiste non solo in effetti di sfocatura e certe transizioni da un’applicazione all’altra, ma anche in molti piccoli migliorare l’esperienza dell’utente.

In attesa di una versione “finale” che cambierà l’intero computer, Microsoft ha annunciato che apparirà Fluent Design for Teams rilasciato per i tester nel novembre di quest’anno e questo sarà il primo assaggio della nuova esperienza grafica di Windows 10; la versione desktop di Microsoft Teams, tuttavia, non sarà disponibile fino al prossimo anno.

Ma cos’è esattamente l’ultimo aggiornamento di Teams? Secondo le immagini mostrate anche dai colleghi di Windows Latest, di cui potete vedere un esempio in fondo all’articolo, al momento le modifiche sono minori e si applicano solo alle icone presente nell’app, ora diventa più tondeggiante ed elegante; inoltre rispetto alla versione precedente in alcune parti dell’interfaccia ha annullato il colore viola per dare spazio ad un bianco più neutro. Tuttavia, mancano gli screenshot della modalità oscura, quindi è attualmente impossibile comprendere tutte le modifiche che Microsoft ha effettivamente implementato.

READ  Lo "stato" è sparito: ecco come funziona "attuale".

Nel frattempo, pensava la compagnia rilascia l’aggiornamento KB4580364 per Windows 10 La versione 20H2 che porta con sé nuova funzione Incontra ora e molte altre piccole correzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto