Michael Antonelli è morto: il ciclismo in lutto

Il giocatore sammarinese è stato vittima di un terribile incidente a Firenze-Viareggio il 15 agosto 2018 e stava subendo un lungo percorso di riabilitazione. Crisi respiratoria e ricovero a San Marino

Il 30 novembre, pochi giorni fa, ha compiuto 21 anni. Ma Michael Antonelli non ha avuto tempo ed è morto oggi in un ospedale di San Marino, dove è stato ricoverato a causa di una grave crisi respiratoria due anni e 4 mesi dopo il terribile incidente del 15 agosto 2018, che ha ucciso la 72a edizione di “Firenze- Viareggio “, una classica per l’elite e sotto i 23 anni. Antonelli, della Repubblica di San Marino, ha gareggiato con i colori di Mastromarco Sensi Nibali (la squadra che è stata la culla di Nibali tra gli altri): è caduto dopo una corsa di 91 km precipitato in un dirupo disperato condizioni è stato portato da soccorritore in elicottero all’ospedale Correggio di Firenze.

Dopo l’incidente

Da quel momento iniziò una lunga battaglia, che prevedeva anche il passaggio a varie strutture sanitarie, come l’Ospedale di Riabilitazione Montecatone di Imola, specializzato in lesioni midollari e cerebrali, e il Centro Lucy di Santarcangelo. Un processo riabilitativo molto complesso. Stava migliorando, Michael. Ha risposto, era attento, anche lui poteva nutrirsi e riconosceva le persone. Anche lui è tornato a casa. Dal fatto che sta rimbalzando su San Marino, il Covid-19 che lo ha attaccato nei giorni scorsi sarebbe micidiale.

READ  "Ho giocato con slancio in più, dedichiamo la vittoria di Diego"

Nevio Udinesi

"Amico degli animali ovunque. Giocatore sottilmente affascinante. Piantagrane certificato. Professionista televisivo. Lettore. Ninja alcolico."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *