Marte regala spettacolo, perché non accadeva dal 2018. IN DIRETTA ORE 22.00 – Spazio e astronomia

Questa è la notte di Marte. Il pianeta rosso è più luminoso che mai perché è in opposizione, cioè nella posizione opposta rispetto al Sole. Questo non accade da luglio 2018 e in onore di questo evento si sta organizzando anche l’Unione Italiana Dilettanti (UIA) Marte notte.

Sul canale ANSAScienza sarà possibile vedere lo spettacolo in diretta Telescopio virtuale dalle 22.00.

In poche settimane, Marte diventerà il pianeta più luminoso all’inizio della notte, superando anche la luminosità di Giove, che è il pianeta più grande del sistema solare.

Oggi sarà all’opposizione. “Ciò significa che sarà in una posizione opposta al Sole rispetto alla Terra. Il Sole, la Terra e Marte saranno allineati, e quando il Sole tramonterà, Marte sorgerà rimanendo visibile tutta la notte”, spiega Paolo Volpini di Wye.

Al tramonto dal lato opposto della volta celeste sorge Marte, che si può osservare a est la sera, culminando a sud nelle ore centrali della notte, a ovest prima dell’alba.

Per rilevare e osservare meglio il pianeta rosso, approfittando anche dell’assenza della luna, il 16 e 17 ottobre Wye ha organizzato Mars Nights. Tra gli incontri da segnalare all’Osservatorio Astronomico Punta Falcone di Piombino, venerdì 16 ottobre, con l’Associazione Astrofili di Piombino, mentre nel Parco Astronomico “Livio Greton” Rocco di Papa (RM) l’Associazione di Astronomia Tuscalana ha organizzato convegni , previsioni e osservazioni nei telescopi.
Codas (Osservatorio e Centro di Distribuzione Astronomico di Siracusa) organizza venerdì nei pressi di Canicatini Bagni (senior) un’uscita mensile per osservare il cielo profondo, mentre dal venerdì alle 18 aprirà al pubblico il Marsec (Centro Ricerche Spaziali Marana) di Vicenza Ottobre. L’Osservatorio Astronomico di Riga di Genova ha ospitato sabato 17 ottobre un’apertura straordinaria per osservare Marte su un grande schermo arricchito da una proiezione nel planetario.

READ  Il meteoroide ha influenzato l'atmosfera terrestre

RIPRODUZIONE VIETATA © Copyright ANSA