l’uomo è morto. Indaga sulla polizia locale

È stato investito due volte da due macchine diverse. La tragedia nella zona di Alessandrin, dove un uomo è morto in un drammatico incidente stradale avvenuto la sera del 9 dicembre alle 21:00 circa nel villaggio di Palmyra Togliatti all’incrocio con Rue del Pergolata.

Personale medico in loco di 118 persone che ha tentato di tutto per salvare le vite delle vittime della strada, dei carabinieri e della polizia locale di Roma-Capitale, gruppo V Prenestino ex Casilino, in loco per esiti scientifici e indagini sugli incidenti le cui dinamiche devono ancora essere ripristinate.

Secondo i dati iniziali, l’uomo stava attraversando la strada quando è stato investito dalla prima macchina con l’autista, che invece di prestare i primi soccorsi ha proseguito la marcia. Mentre le prime persone, testimoni della scena, si sono fermate per prestare i primi soccorsi, si è verificato un nuovo impatto.

Il secondo veicolo con l’autista, che forse non aveva visto i passanti tentare di prestare la prima attenzione all’uomo picchiato, lo ha nuovamente buttato a terra, trascinandolo per un chilometro, fino all’incrocio successivo, quello che stava passando per Ascoli Satriano.

I testimoni sono sorpresi. Sono momenti emozionanti. I soccorritori e la polizia arrivano sulla scena. Non c’è niente da fare per il ferito, l’autopsia dirà di più su quale dei due casi è stato fatale. Fatto sta che durante i sondaggi il primo investitore è tornato sul sito, ammettendo di essere stato lì durante il primo tragico investimento. La sua macchina, una Daewoo Matiz, è stata confiscata.

Tuttavia, al momento non ci sono tracce della seconda vettura. La polizia locale sta indagando per ripristinare l’esatta dinamica e essenzialmente per trovare un altro guidatore. Così come l’identità della vittima dovrà scoprirla: l’uomo non aveva documenti.

READ  Xbox Series X, il disimballaggio ufficiale di Multiplayer.it in video!

Agapeto Napolitano

"Fanatico di zombi estremo. Aspirante nerd del cibo. Difensore del web. Studioso di Twitter incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *