L'Italia aspetta le Olimpiadi: infortunio a Tampere

L'Italia trattiene il fiato in vista dei Giochi Olimpici. È rimasto infatti infortunato Gianmarco Tamperi, portabandiera dell'Italia ai Giochi di Parigi 2024.

  • tutti Articoli Dal sito web e anche dall'applicazione
  • Approfondimenti e newsletter Esclusivo
  • IO Podcast Dalle nostre firme

-O-

Sottoscrivi un abbonamento pagando con Google

offerta speciale

offerta speciale

mensile

6,99 euro

1euro al mese
Per 6 mesi

Scegli ora

Quindi solo 49,99 euro Invece di 79,99 euro all'anno

L'Italia tiene il fiato sospeso in vista del torneo Olimpiadi. In realtà Gianmarco Tamperi L'infortunato è il portabandiera dell'Italia ai Giochi di Parigi 2024. Lo ha annunciato lo stesso atleta, annunciando nel meeting odierno a Szekesfehervar il suo ritiro dalle gare di salto in alto, tappa del World Continental Tour (livello oro, la seconda gara internazionale di salto lungo) -tour a distanza). È successo) .

Tampere si è infortunato prima delle Olimpiadi: cosa ha detto

“È con il cuore pesante che devo annunciare che, a causa del dolore… Muscolo della coscia “Ho dovuto abbandonare la competizione durante il riscaldamento oggi” – ha annunciato Tampere sui social. “Spero non sia grave, ma la realtà è che anche un capello storto a 30 giorni dalle Olimpiadi è pericoloso Questa cosa mi sta distruggendo l'anima, ho fatto solo una gara quest'anno e il sogno della mia vita è praticamente a portata di mano! , penso che sia a rischio anche il campionato Almasi a Montecarlo del 12 luglio, tra 3 giorni dubito che andrà tutto bene, davvero non ho parole…”

READ  Le 30 migliori recensioni di Custodia Flauto Traverso

“Spero con tutto il cuore di poter tornare presto in pista per continuare a portare avanti ciò per cui lavoro ogni giorno da tre anni. Vi terrò aggiornati”, conclude il campione olimpico e mondiale, che quest'anno ha gareggiato solo all'aperto agli Europei di Roma , dove ha vinto con un'altezza di 2,37 metri, record mondiale stagionale.

©Tutti i diritti riservati
Questo articolo è tradotto automaticamente

Leggi l'articolo completo su
Profeta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto