le ultime notizie dal paese e i dati aggiornati per il 28 novembre

La contea di Los Angeles ha approvato un nuovo decreto che esorta i residenti a rimanere in casa e bandisce qualsiasi gruppo di persone a partire da lunedì. Gli Stati Uniti temono anche l’effetto delle riunioni di famiglia sul Ringraziamento. Nuovi casi da record in Giappone e Indonesia, allarmi anche in Corea del Sud e Iran. Ci sono più di 400.000 morti in Europa

Dall’inizio della pandemia Covid-19, gli Stati Uniti hanno superato i 13 milioni di infezioni, di cui solo un milione registrato negli ultimi 6 giorni. E questo è un numero record di casi al giorno in Messico di oltre 12.000. Nonostante il numero dei decessi abbia superato i 400.000, in Europa è invece in calo l’aumento dei contagi, e nel Regno Unito per la prima volta da agosto la RT scende al di sotto di 1. L’Asia, al contrario, si prepara già alla terza ondata. In poche parole, questo è un quadro della diffusione del coronavirus nel mondo (AGGIORNARESPECIALE).

Stati Uniti, azioni vietate a Los Angeles e paura dopo il Ringraziamento

approfondimento


Coronavirus, diffusione globale su una mappa animata

Negli Stati Uniti, la contea di Los Angeles, dove è già stato imposto un coprifuoco per contenere il contagio, ha varato un nuovo decreto che invita le persone a restare a casa e bandisce da lunedì qualsiasi gruppo di persone, pubbliche e private, al di fuori di ogni singolo nucleo familiare. Quando si parla di ricongiungimento familiare, si teme che l’infezione aumenti ancora di più dopo il ricongiungimento familiare nel giorno del Ringraziamento. Jonathan Rayner, professore di medicina alla George Washington University, prevede quasi 4.000 morti al giorno nei prossimi 10 giorni.

READ  Protesta pianificata al Congresso degli Stati Uniti: il sabotaggio pro-Trump divide i repubblicani

In Messico, sono stati registrati 631 decessi in 24 ore

approfondimento


Coronavirus, dal primo caso alle infezioni: fasi. FOTO

Ieri in Messico è stata registrata una nuova registrazione giornaliera di infezione da coronavirus, con 12.081 casi rilevati in un giorno, per un totale di 1.090.675. Lo hanno riferito le autorità sanitarie. Nell’ultimo giorno, l’emergere del Covid-19 in America Centrale ha ucciso 631 persone, per un totale di 104.873 persone sono morte ufficialmente.

L’Asia ha paura della terza ondata

cap. pure


Covid, tempistica dei vaccini nel mondo

Invece, l’ansia sta crescendo in Asia. In Giappone, Tokyo ha raggiunto un record di infezione – 570 al giorno, e gli esperti stanno già parlando della terza ondata. Una dichiarazione di stato di emergenza da parte dell’esecutivo potrebbe essere imminente, come ha già accennato nei giorni scorsi il ministro della Sanità Yasutoshi Nishimura. Sempre su base mensile, il numero di contagiati nella capitale dall’inizio di novembre è stato di 8.567 persone, superando il precedente record di agosto, che era di 8.125 persone. E da domani la vendita di alcolici dalle 22:00 nei bar e nei ristoranti sarà vietata per tre settimane.

Casi di registrazione in Indonesia. Allarmi in Corea del Sud e Iran

leggi anche


Vaccino contro il coronavirus, condividerlo o no: le posizioni dei paesi

I casi sono stati registrati anche in Indonesia: 5.829 nuovi pazienti e 169 decessi. Gli allarmi sono alti da diversi giorni in Corea del Sud, che registra il livello più alto da otto mesi, sollevando preoccupazioni per la terza ondata. E anche l’Iran ha un allarme: un totale di 900.000 casi e quasi 14.000 in 24 ore, 482 morti.

READ  Xi Jinping: un discorso digitale a Davos - e cosa significa

In Europa sono stati superati i 400.000 decessi

Allo stesso tempo in Europa sono oltre 400mila i decessi dovuti al nuovo coronavirus, secondo le stime dell’AFP nei rapporti presentati dalle autorità sanitarie. L’Europa è la seconda area della pandemia più colpita al mondo con un totale di 400.649 morti (su 17.606.370 infezioni), dopo America Latina e Caraibi (444.026 morti, 12.825.500 casi). Negli ultimi sette giorni sono stati segnalati più di 36.000 decessi, la più grande vittima nella settimana dall’inizio della pandemia. In totale, quasi due terzi dei decessi in Europa sono stati registrati nel Regno Unito (57.551 decessi, 1.589.301 infezioni), Italia (53.677, 1.538.217), Francia (51.914, 2.196.119) e Spagna (44.668, 1.628). . 208) e Russia (39.068, 2.242.633).

Tuttavia, il numero di infezioni nel Vecchio Continente è in aumento

cap. pure


Coronavirus, la situazione in Italia: classifiche e mappe

Nonostante il numero di morti, l’Europa si sta prendendo una pausa, concentrandosi su una serie di blocchi. La buona notizia, ricevuta ieri dal Regno Unito, parla di un livello medio di indice di contagio compreso tra 0,9 e 1 (contro 1-1,1 delle ultime settimane): un segnale di consolazione causato dal blocco dell’encore imposto dal governo Tory in tutto il Paese. «Inghilterra dal 4 novembre al 2 dicembre. E il blocco è confermato dalla strada principale e per l’Irlanda del Nord, dove riprende oggi per due settimane dopo il fallimento di un approccio più morbido. In Irlanda, uno dei paesi dell’UE che per primi sei settimane fa ha reimpostato rigide misure restrittive, ristoranti, negozi e palestre torneranno a funzionare la prossima settimana.

CHI: “Tieni d’occhio”

READ  La seconda montagna più alta del mondo: il K2 viene conquistato per la prima volta in inverno

cap. pure


Covid, quindi in Europa le misure sono probabili in vacanza

La crescita esponenziale della curva si è quindi interrotta in molti Paesi Ue, ma, come ha ricordato ieri il cancelliere tedesco Angel Merkel dopo aver prolungato l’emivita fino al 20 dicembre, resta comunque eccessiva, visto anche che in Germania dalla pandemia il numero dei contagi è stato superato. milioni. Un avvertimento sulla necessità di detenere oggi è arrivato dall’OMS durante un regolare briefing virtuale. Sebbene ci sia un calo del numero di casi di coronavirus nei paesi, devono rimanere vigili, ha avvertito Maria Van Kerchow, capo della sanità di covid-19. La chiave per tenere sotto controllo la pandemia, ha aggiunto il CEO Tedras Gebreesus, è espandersi. test per monitorare più accuratamente la diffusione del Covid-19.

Data dell’ultima modifica

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *